Insieme a Telethon per trasformare la ricerca in terapia

di Redazione Commenta

Prosegue la raccolta di fondi curata dal Gruppo Ferrovie dello Stato per Telethon. Per le donazioni, fino al 19 febbraio, si possono utilizzare 380 macchinette self-service nelle stazioni o, fino al 7 gennaio, le 66 biglietterie che aderiscono all’iniziativa. E’ possibile partecipare anche sui treni, a bordo dei quali, dal 26 novembre fino al 16 dicembre, 65 volontari di RFI e Trenitalia raccolgono le offerte e consegnano la “Cartolina dei semini” a tutti i donatori. Un’ampia partecipazione è assicurata anche dall’Associazione Nazionale del Dopolavoro Ferroviario, che mette a disposizione per la raccolta le sue 111 sedi territoriali, fino alla fine di dicembre. I fondi raccolti attraverso il canale delle Ferrovie contribuiscono a trasformare la ricerca in terapia, in particolare adottando il progetto di ricerca del professor Luigi Naldini, co-direttore dell’Hsr-Tiget dell’Istituto San Raffaele Telethon per la Terapia genica. La solidarietà e la sensibilità al sociale sono una vocazione naturale per un’azienda diffusa e ramificata come le Ferrovie dello Stato. E’ per questo che le FS sostengono con impegno ed entusiasmo Telethon fin dalla sua nascita nel 1990. Lo scorso anno, grazie a questo impegno, il Gruppo ha raggiunto il massimo storico di raccolta con 466.791 euro. Il record totale da battere quest’anno è di 30.740.000 euro, la cifra segnata dal numeratore dello scorso anno. E per farlo c’è bisogno del contributo di tutti.

Via | Ferrovie dello Stato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>