Internet in volo, la scommessa della JetBlue

di Redazione Commenta

La compagnia aerea americana JetBlue è la prima a offrire ai propri passeggeri la possibilità di navigare in internet durante il volo. Ad inaugurare il servizio sarà martedì l’Airbus-320, chiamato “Beta Blue”, che copre la tratta New York-San Francisco. Il jet è dotato di antenne wireless posizionate sul tetto dell’aereo che consentono la connessione al web grazie a un server che lancia un segnale poi catturato dalle antenne di telefonia mobile sulla terra. I passeggeri del volo potranno collegarsi al servizio di posta elettronica e a quello di messaggeria istantanea di Yahoo con i propri computer portatili o attraverso i BlackBerry dotati di tecnologia Wi-Fi. La JetBlue ha scelto di collaborare con Yahoo! piuttosto che con i suoi concorrenti “perché – ha spiegato la portavoce della compagnia Alison Eshelman – è il servizio internet più usato della nazione“. Secondo gli esperti questo è solo l’inizio, e il 2008 sarà l’anno dell’accesso a internet in volo. Altre compagne aeree americane, come la American, la Virgin e la Alaska Air, stanno già studiando nuovi programmi per consentire sui loro voli lo stesso tipo di servizi, allargandolo anche agli iPhones. Per consentire la navigazione in rete durante i voli le compagnie devono ottenere l’approvazione dell’Aviazione Federale, che regola i segnali provenienti dai velivoli, e della Commissione Federale per le Comunicazioni, che gestisce l’uso delle frequenze radio.

Via | La Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>