Cresce il gruppo Air France KLM

di Redazione Commenta

Spread the love


Il programma del gruppo Air France KLM mostra, per l’estate 2008, una crescita di +4,6% dei posti/chilometro offerti (SKO) rispetto all’estate 2007, con un +5,1% sulla rete lungo raggio e un +3,2% sulla rete corto e medio raggio. Sul lungo raggio, KLM propone nuove destinazioni nella regione del Golfo ed in America Latina oltre ad estendere, in cooperazione con Northwest Airlines, la sua rete sulle rotte transatlantiche. Dall’estate 2008, Air France rende operativo l’accordo di Joint Venture con il suo partner americano Delta e si stabilisce a Londra, primo mercato europeo. Per quanto riguarda il medio raggio, Air France propone 3 nuove destinazioni in partenza da Paris Charles de Gaulle e rafforza la sua offerta in partenza dall’hub di Lione, mentre la crescita di KLM si concentra essenzialmente sulle linee del Nord Europa.
Programma di Air France
Di fronte alle incertezze dell’economia mondiale e in un contesto di concorrenza sempre più forte, Air France registra una crescita equilibrata privilegiando la qualità dell’offerta.
Aumento del +4,2% di SKO rispetto all’estate 2007
Aumento del +14,5% delle opportunità di coincidenze all’hub di CDG
97% di collegamenti lungo raggio senza scalo
8 voli a settimana in media sulle destinazioni lungo raggio
Programma lungo raggio (+4,6% di SKO)
La messa in opera dell’accordo di Joint Venture Air France-Delta permetterà alle due compagnie di potenziare i collegamenti tra i loro hub situati sulle due sponde dell’Atlantico e di stabilirsi insieme a London-Heathrow, approfittando dell’accordo “Open Skies” tra l’Europa e gli Stati Uniti.
Il potenziamento dei collegamenti tra gli hub di Delta (Atlanta, New York JFK, Cincinnati e Salt Lake City) e quelli di Air France (Paris CDG, Paris Orly e Lione) si traduce, in particolare, con l’apertura di nuove linee Delta in code sharing con Air France: CDG-Salt Lake City, Orly-JFK e Lione-JFK. Ma la grande novità è l’insediamento comune nell’aeroporto di London Heathrow, dove Air France propone un volo quotidiano per Los Angeles con Boeing B777-200, mentre Delta lancia 2 voli quotidiani per New York JFK e uno per Atlanta, tutti in code sharing. L’accordo “Open Skies” tra Europa e Stati Uniti offre ad Air France la possibilità di stabilirsi a Londra, primo mercato europeo, inaugurando nuovi voli diretti per il Nord America e continuando al tempo stesso ad offrire instradamenti efficaci per le altre destinazioni lungo raggio, grazie ai 2 hub del Gruppo: Schiphol e Roissy. Inoltre Air France rinforza la sua posizione a London City Airport per i collegamenti di medio raggio. Grazie al lancio progressivo, dall’estate 2008, di code sharings reciproci con Delta, un volo su quattro tra l’Europa e gli Stati Uniti avrà un numero di volo Air France. Air France prosegue quest’estate il suo sviluppo in Asia (+7,8% di SKO) con il passaggio a due voli quotidiani per Hong Kong e Shanghai, ed in America Latina (+6,1%) con un aumento delle capacità per Città del Messico e voli diretti per Buenos Aires e per Santiago del Cile. L’offerta per Noumea si arricchisce con due nuovi collegamenti in partenza da Seoul, portando così a 9 il numero dei voli settimanali tra Parigi e Noumea via Tokyo, Osaka ed ora Seoul in cooperazione con Air Calin. Air France consolida il suo posizionamento in Africa (+4,9% di SKO). Una 4a frequenza viene aggiunta per Kinshasa ed un aumento di capacità per Johannesburg, con 2 voli quotidiani operati con Boeing B777-300. L’offerta è essenzialmente stabile sulle linee per il Medio Oriente (+ 0,7% di SKO rispetto all’estate 2007).
Infine per i Caraibi e l’Oceano Indiano (+ 3,3%) vengono effettuati gli abituali adattamenti stagionali: riduzione delle frequenze per L’Avana, Saint Martin, Mauritius, riapertura dei 2 scali di Santo Domingo con 3 voli settimanali e passaggio da 4 a 5 voli settimanali per Antananarivo.
Per quanto riguarda, invece, il programma regionale intra-Caraibico, prosegue lo sviluppo iniziato quest’inverno grazie al secondo A320 basato a Pointe-à-Pitre.
Il programma di medio raggio
(+4,1% di SKO per l’Europa e il Nord Africa, +0,1% per la rete domestica)
Di fronte ad un aumento della concorrenza sulla rete di medio raggio, Air France potenzia la sua offerta in partenza dall’hub di Lione e continua a rinforzare la qualità dei suoi collegamenti.
Sul mercato domestico, ad esempio, l’offerta, globalmente stabile, prosegue il suo adeguamento alla concorrenza del treno TGV. La linea Orly-Rennes, fortemente deficitaria, viene sospesa ed il collegamento con Rennes si concentra su Charles-de-Gaulle, con un aumento della capacità su uno dei tre voli quotidiani. Mentre tra Lione ed Orly viene mantenuta una sola frequenza, per consentire le coincidenze con i voli a destinazione delle Antille, viene aggiunta una 7a frequenza quotidiana tra Lione e Roissy. Infine, il collegamento Orly-Avignon è interrotto dal mese di agosto. La linea Roissy-Biarritz viene sospesa ma si rafforza il collegamento in partenza da Orly (7 voli al giorno, + 2). Sempre in partenza da Orly, il programma si arricchisce di 2 frequenze supplementari per Tolosa (29 voli al giorno). In partenza da Roissy, viene aggiunta una 5a frequenza per Nantes, una 4a per Pau e una 7a per Lione (vedi paragrafo precedente). Una nuova linea si aggiunge ai numerosi collegamenti trasversali: Bordeaux-Montpellier, con 4 voli settimanali.
Sul medio raggio internazionale, 3 nuove destinazioni arricchiscono l’hub di Roissy:
Trieste, con 18 collegamenti settimanali operati da Brit Air con CRJ-100
Shannon, da febbraio 2008 è collegata 2 volte al giorno con Embraer 145 della CityJet
Münster, dal 9 maggio, con 2 voli quotidiani con Embraer 145 della Regional

Due nuove linee in partenza dalla provincia francese:
Nizza-Ginevra, un volo quotidiano operato da CityJet con RJ 85
Nantes-Amsterdam, due volte la giorno, con Embraer 145 della Regional
Rispetto all’estate 2007, la densità dei collegamenti per le destinazioni europee accresce ulteriormente, con l’aggiunta in particolare di frequenze per Copenhagen, Milano Malpensa, Verona, Mosca, Praga ed Edimburgo. Aumento dei collegamenti anche per Lione, con l’aggiunta di un 6° volo per Bordeaux, di un 4° volo per Milano e di maggiori capacità sui voli per Roma e Venezia come di Madrid e Barcellona. Vengono invece sospesi i collegamenti Lione-Casablanca e Tolosa-Madrid. (La stagione estiva copre il periodo che va dal 30 marzo al 25 ottobre 2008)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>