10 preziosi consigli di TripAdvisor per le mamme in viaggio

di Blogger Commenta

Il problema principale per chi porta la famiglia in vacanza è la mancanza di soldi. Lo sostiene il 51% degli oltre 2400 viaggiatori di ogni parte del mondo intervistati nell’ultimo sondaggio di TripAdvisor, la più grande community di viaggi della rete. Per un terzo dei turisti coinvolti nell’indagine la sfida del viaggiare con figli e parenti consiste nel non sforare il budget prestabilito. Il 40% dichiara che talvolta porta i nonni in vacanza con sé a questo scopo, tanto che per il 10% questo è l’unico modo per far fronte in parte o per intero alle spese di viaggio. Il 63% di coloro che hanno figli a volte lasciano i bambini a casa quando si tratta di viaggi di piacere, e il 40% è disposto a optare per strutture specializzate per poterli affidare a un baby club. Ma ecco il decalogo di TripAdvisor per partire preparati e non rischiare di sentirsi come gli strampalati protagonisti di ‘Little Miss Sunshine’, o come gli sbadati genitori di ‘Mamma ho perso l’aereo”:

1. la preparazione è tutto, perciò munitevi di un asso nella manica per eventuali crisi o capricci in viaggio: negoziare una resa fuori casa è più semplice se si ha una sorpresina nascosta, come ad esempio un piccolo gioco nuovo o un lecca-lecca,
2. Per i viaggi in aereo: assicurarsi che i bimbi indossino scarpe senza lacci e comunque facili da togliere al momento dei controlli. Sarebbe meglio non indossare giubbotti al momento di passare dal metal detector, specie se si tiene in braccio il pargolo,
3. Non fatevi tentare dal portarvi dietro troppi giocattoli, libri e altre cose per intrattenere i piccoli. Ne basteranno solo alcuni dei preferiti o dei più nuovi. Funzionano molto i colori ad acqua, i mini lettori musicali e le ‘fun bags’, borse contenenti una varietà di piccoli giocattoli economici e intrattenimenti singolarmente confezionati come regali. Ma soprattutto non scordate di mettere in valigia l’amico del cuore (peluche o bambola che sia) con cui i vostri figli vanno a nanna,
4. Se viaggiate in aereo con bimbi piccoli, riducete al minimo il bagaglio verificando se a destinazione ci sia modo di affittare passeggini, lettini, seggiolini auto, ecc. Avrete meno peso e minori chance che le vostre cose vengano rovinate o perse in viaggio.
5. Se vi potete permettere di prendere un volo diretto, senza scali, fatelo. Limiterà le scenate e aiuterà a ridurre le volte che vi sentirete dire “Quanto manca? Siamo arrivati?”
6. la preparazione è tutto, numero due: alcune compagnie aeree offrono i pasti a caro prezzo e trovare un vagone ristorante aperto e rifornito sui treni a volte è una scommessa. Portatevi dietro snack dolci e salati e bevande graditi ai vostri bambini, e assicuratevi che siano in numero sufficiente per la durata di tutto il viaggio,
7. Se prendete l’aereo, comprate dei tappi per gli orecchi adatti ai bambini, per prevenire dolore col cambiamento della pressione atmosferica. Per i più piccoli può essere d’aiuto portare del latte, un succo o dell’acqua, o il ciuccio,
8. Se viaggiate con un bimbo che porta ancora il pannolino vestitelo con abitini comodi, che rendano semplici e veloci i cambi negli ambienti piccoli e trasformate la borsetta della mamma, da tenere con sé come bagaglio a mano, in un mini-kit da viaggio con dentro salviettine umidificate, un fasciatoio portatile (anche un semplice salva-letto di piccole dimensioni) e un cambio completo di vestiti.
9. Se viaggiate con adolescenti, assicuratevi di informarli su cosa li attende e coinvolgeteli nella pianificazione di qualche dettaglio della vacanza, in modo da intrattenerli.
10. Scegliete alloggi che abbiano una cucina privata, così potrete alternare alla cucina locale dei piatti più familiari per i vostri pargoli. Risparmierete un po’ e ridurrete le occasioni di stress e scenate che a volte si manifestano nei ristoranti.
Non è facile risparmiare e rilassarsi quando si viaggia con tutta la famiglia” commenta Lorenzo Brufani, portavoce di TripAdvisor in Italia “quindi siamo felici di poter dare dei consigli utili e imparziali per scegliere la destinazione e l’hotel giusti, anche quando non si trovano purtroppo in Italia. Tenere a mente alcuni dei consigli di TripAdvisor sicuramente può aiutare a trasformare le trasferte con bambini in vere occasioni per godersi i figli e allo stesso tempo la meritata vacanza.”

Immagine | Dual drinking, di MShades, da Flickr Creative Commons, Licenza: CC-by

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>