Air One ordina nuovi aerei per 4,6 miliardi di dollari

di Blogger Commenta


L’ordine, valutato in 4,6 miliardi di dollari è il più grande della storia del trasporto aereo italiano e, – ha commentato Toto – conferma la strategia di sviluppo Air One.: «L’ordine di 24 aerei per i collegamenti di lungo raggio, a cui si aggiungono ulteriori 20 opzioni di acquisto conferma la nostra strategia di crescita secondo un approccio di qualità ed efficienza. Abbiamo scelto aeromobili che garantiranno il massimo comfort per i passeggeri, la migliore qualità del servizio, processi più efficienti di manutenzione e minori consumi con una conseguente riduzione dell’inquinamento e un maggiore rispetto per l’ambiente. E’ un investimento significativo non solo per la nostra azienda ma anche per il futuro del trasporto aereo nazionale». Oggi Air One è, infatti, la compagnia con il maggior numero di velivoli nuovi in ordinazione, sia per il corto che per il lungo raggio e la dimensione della flotta potenziale non si discosta molto da quella prevista per la ridimensionata Alitalia del piano Air France-KLM. Toto ha confermato che Air One è pronta a confluire in Alitalia ed è preparata a fare la sua parte in un progetto di soluzione per il salvataggio della compagnia di bandiera.
Al 31 dicembre Air One aveva 1.831 dipendenti, che salirebbero a circa 3.400 con «tutte le società di aviation del Gruppo», in primo luogo Cityliner e la società di handling EAS.
Airbus apre a Finmeccanica su programma A350, dopo l’assegnazione a Spirit della sezione della cellula su cui si concentrava l’interesse principale di Alenia Aeronautica, l’Ad Thomas Enders, riferendosi alle trattative per una partecipazione di aziende italiane al programma ha affermato che << Alenia Aeronautica è un partner molto valido, le trattative sono ancora in corso, speriamo a breve di arrivare ad una conclusione positiva dei negoziati.
Zappa ha ricordato che l’holding italiana è concentrata su investimenti in Usa e Guarguaglini, Presidente di Finmeccanica, ha ribadito l’interesse del gruppo al programma di Airbus a condizione che la partecipazione sia economicamente vantaggiosa per le sue aziende.

Via | aerospaziocampania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>