Eventi: un Po di Lombardia, aperte le piste ciclabili in quattro percorsi sul fiume

di Redazione Commenta

Con la Primavera, riaprono le piste ciclabili del lodigiano che seguono fiumi e canali nel verde della campagna. Si tratta della dorsale dell’ Adda, l’ anello del Lambro, l’ anello perturbano di Lodi ed il medio lodigiano. Tutti in bici, allora, a pedalare all’ aria aperta!

LA DORSALE DELL’ ADDA
La ciclabile percorre tutta la provincia di Lodi, parallelamente al fiume Adda e al territorio del Parco Regionale Adda Sud, dei confini nord sino al ponte fiume Po e attraversa la città di Lodi.

L’ ANELLO DEL LAMBRO
I percorsi si svolgono su piste ciclabili che corrono parallele alle strade provinciali ed è in buona parte in corso di realizzazione e progettazione. Si chiude ad anello sulla città di Lodi grazie alle interconnessioni con gli altri percorsi della rete ciclabile provinciale.Ai suoi estremi permette di raggiungere la rete dei percorsi ciclabili della Provincia di Milano (da Melegnano, Dresano) e la collina di San Colombano al Lambro (Graffignana, Borghetto Lodigiano).

L’ ANELLO PERTURBANO DI LODI
L’ itinerario si sviluppa in prevalenza lungo le strade alzaie del Canale Muzza e del Canale Belgiardino e forma un anello tutt’attorno alla città di Lodi. È raggiungibile da Lodi per mezzo di una serie di piste ciclabili che corrono accanto alle varie strade provinciali che danno accesso alla città.

MEDIO LODIGIANO
Questo tratto si sviluppa su piste ciclabili che corrono parallele alle strade provinciali. Mette in collegamento i percorsi ciclopedonali principali che si sviluppano sui tre fiumi che segnano i confini della provincia di Lodi.

GOLENA DI PO
L’anello ciclabile si sviluppa nel territorio del basso lodigiano e mette in comunicazione i principali poli della parte meridionale della provincia, fra cui le cittadine di Codogno e Casalpusterlengo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>