Dati Turismo in Italia: mai così male come nel 2008. Si salva solo la Puglia

di Redazione Commenta

La crisi ha toccato anche uno dei settori più floridi del Belpaese: il turismo, nel 2008 è stato l’ anno nero dell’ Italia. E’ crollata la tenuta dell’ economia in tutto il Paese, con una sola eccezione, la Puglia, che ha fatto registrare un +8%.
Il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, ha provato a spiegare il perché intervenendo al forum interattivo “La Puglia della creatività, cultura, turismo, territorio”, organizzato nel Castello Svevo di Bari: “Abbiamo capovolto una tendenza: la Puglia era credo all’ ultimo posto in Italia per finanziamento culturale. Si spendeva, fino al 2005, 50 centesimi per pugliese, oggi spendiamo 4 euro per ogni cittadino pugliese quindi abbiamo decuplicato gli investimenti in cultura, ma soprattutto abbiamo fatto delle scelte anche molto importanti e coraggiose che hanno fatto della Puglia un oggetto di attenzione e anche di attrazione in tanta parte d’ Europa“.

PUGLIA, SINONIMO DI NATURA, CULTURA E SPETTACOLI DI QUALITA’
La Puglia, secondo il presidente della Regione, “è diventata un brand, un marchio che fa tendenza, anche perché la bellezza paesistica si incrocia con il livello degli eventi culturali perché qui puoi incontrare non soltanto la notte della Taranta a Melpignano, puoi incontrare il Festival della Valle d’ Itria, puoi incontrare una quantità di eventi come le Notti Bianche di dicembre in tutto il territorio regionale. C’ è la possibilità di tenere insieme più livelli che rappresentano altrettanti prodotti turistici; l’ attrattività del territorio, delle strutture ricettive, dell’ enogastronomia regionale, degli eventi culturali regionali. Insomma e’ come se in questo paniere di prodotti turistici la Puglia riuscisse a metterci tanta ricchezza, tanta offerta, e quindi una specie di vera e propria magia attrattiva“.

(Fonte: comunicato stampa www.regioni.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>