Eventi: Waterwall al Teatro Smeraldo dal 7 maggio 2009. Spettacoli Milano Eventi

di Redazione Commenta

Una cascata di 16.000 litri d’acqua, 100 quintali di massa, 4 metri d’ altezza e 10 di larghezza, 110 quintali di struttura metallica. Acqua e danza si incontrano a Waterwall, un evento eccezionale da non perdere assolutamente.

Dopo aver conquistato il pubblico d’ Europa e America, reduci dallo strepitoso successo in Corea, dopo aver vinto il Total Theatre Award 2003 al Fringe Festival di Edimburgo, aver partecipato all’ Israel Festival 2004 e al Just for Laugh Festival 2004 di Montreal, Ivan Manzoni e il suo spettacolo “WATERWALL” tornano in Italia, al Teatro Smeraldo a partire dal 7 maggio, per farci vivere nuove emozioni.

LA COMPAGNIA
Ivan Manzoni, direttore artistico e fondatore della Compagnia “MATERIALI RESISTENTI DANCE FACTORY”, formatosi professionalmente come ballerino con maestri di calibro internazionale, nel 1999 inizia a lavorare al suo progetto più ambizioso: tradurre sulla scena la volontà di superare le barriere architettoniche e linguistiche tradizionali della danza, sostituire la ricerca drammaturgica con lo studio delle potenzialità offerte dall’ incontro-scontro tra la forza dell’ acqua e le potenzialità del movimento.

Da sempre, l’ ingegnoso coreografo è stato affascinato dal possibile legame tra l’ acqua e la danza.
Dopo anni di studio a tavolino e ricerche preparatorie, alla fine degli anni Novanta riesce a realizzare praticamente ciò che per anni aveva solo immaginato: sperimentare la relazione tra i danzatori e una parete d’ acqua. Un’ equipe di light designer per creare effetti di colore e ritmo attraverso le luci sulla massa di acqua corrente e ballerini in grado di compiere movimenti acrobatici sospesi in aria completano l ‘opera.

Lo spettacolo è il linguaggio del corpo che si completa con l’ acqua, la luce, il colore, la musica.

Per informazioni: www.materialiresistenti.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>