Waiting for Carmen. Milano premia i Giovani, 6 dicembre 2009 Seven Stars Galleria, Saloni Imperiali

di Blogger Commenta

 LA MUSICA COME ALIMENTO DELL’ANIMA
Waiting For…aspettando le eccellenze che i grandi eventi di Milano porteranno in città, con questa serata Milano premia i Giovani e li accompagna verso l’Expo di Milano del 2015. Un convivio di giovani Eccellenze nella musica, nell’alimentazione e nella sommellerie di alta gamma. Ospite d’Onore e Anchor man della serata, presso i Saloni Imperiali del Seven Stars Galleria, in Galleria V. Emanuele II, a Milano sarà Red Ronnie.
A Carmen, a questa grande opera, quest’anno sarà dedicata l’inaugurazione della stagione di uno dei Teatri più importanti d’Italia, La Scala di Milano. “E a quest’opera abbiamo pensato di dedicare una serata speciale, unica, indimenticabile” – dice Francesca Parvizyar, responsabile dell’organizzazione di questo evento ed ideatrice di questo format – “lo faremo con il supporto di alcuni dei più famosi chef meneghini davanti ad un pubblico di 100 ospiti selezionatissimi. Tra cui Enrico Bartolini Chef e patron del ristorante Le Robinie di Montescano (Pavia) e Andrea Berton, Chef di Trussardi alla Scala di Milano.

Waiting for… Carmen vuole anche essere, nel rispetto del vero spirito dell’Expo 2015, un momento di stimolo e di sviluppo. Per questo la serata sarà l’occasione per presentare le tre borse di studio che saranno assegnate all’Accademia della Scala ,per la cantante più meritevole, dalle mani del Grande Soprano Luciana Serra, al più bravo sommelier selezionato dall’AIS e al più bravo chef.
Durante al serata si esibiranno l’Enfante Prodige della musica classica di Milano Caterina Demetz, violinista, pianista e compositrice, conosciuta a livello internazionale nonostante la giovane età, Stefano Ligoratti, pianista noto per la grande esperienza internazionale, giovanissimo e già molto richiesto e Jo Fabbri, pittrice poco più che ventenne, che realizzerà tre quadri seguendo lo stile della Pop Art, ispirati a Carmen.
La musica come alimento dell’anima è il tema del primo evento ideato da Francesca Parvizyar, legato al tema dell’ Expo 2015 di Milano, in quanto l’alimentazione sana e corretta non deve essere solo fisica, ma anche legata all’anima, e per questo che si è pensato alla musica e più in generale a tutte le arti. Milano è vista come culla della cultura proiettata all’ Esposizione Universale del 2015, passando anche attraverso Shangai nel 2010. Lo conferma anche l’Assessore Finazzer Flory che ha sposato questa iniziativa con il patrocinio del Comune di Milano.
Con Waiting for… Carmen si porteranno gli ospiti ad assaporare la storia e tutte le sfumature di una musica che dal 1875 ha avuto la capacità di emozionare e nutrire molte anime. Attraverso una mostra di oggetti e reperti storici si potrà quindi unire il cibo per l’anima a quello per il corpo. La mostra sarà un concentrato di prelibatezze storiche, dai costumi di scena alle riprese di alcune delle più belle rappresentazioni.
“Come cantante lirica- aggiunge Parvizyar – ho trovato ispirazione nell’opera di Carmen perché molto vicina alle emozioni che si provano nel sentimento del cibo, perché rievoca tutti i cinque sensi, con il sapore delle note di Bizet, il profumo della Terra di Spagna, la vista ed il tatto dei maestosi abiti di scena che sarà possibile ammirare durante la mostra che anticiperà la cena del 6 dicembre”.
“Solo cento importanti invitati scelti tra i rappresentanti di cultura, gusto, istituzioni, arte e musica della città di Milano, prossima tappa del Percorso del Gusto che culminerà con Expo 2015” – commenta Flora Schiesaro, responsabile istituzionale di questa serata – “L’evento del 6 dicembre è patrocinato dal Comune di Milano, con la presenza dell’Accademia della Scala, del Conservatorio di Milano e la collaborazione della Sovrintendenza de La Scala. Per la musica presenzierà l’Accademia della Scala ed il Grande Soprano Luciana Serra quale madrina”.
Partner importanti per questa serata di celebrazioni alcune tra le realtà più significative del mondo della cultura e dell’alimentazione italiane ed internazionali: l’Agenzia Europea per la Sicurezza Alimentare, l’Associazione Italiana Sommelier, l’Accademia della Scala. Waiting for… Carmen vuole anche essere l’overture di un’opera più grande, destinata a palcoscenici internazionali di grande visibilità come l’Expo di Shanghai del 2010 e successivamente quello di Milano, nel 2015.

Menù della serata:

Antipasto (chef Enrico Bartolini) è l’unico piatto internazionale, fatto con verdure povere e con uova di salmone
I piatto (chef Andrea Berton) risotto alla milanese con animelle di pollo, legatissimo alla tradizione lombarda di altri tempi
II piatto (chef Enrico Bartolini) guanciale di vitello in crosta croccante con purea di sedano, rapa e mostarda di frutta, una rivisitazione moderna del bollito
Panettone con crema alla Vaniglia (chef Andrea Berton) un omaggio alla tradizione milanese nota nel mondo per il suo grande gusto

I vini scelti sono i Vini Azienda Firiato, vini siciliani in omaggio all’italianità di un grande evento internazionale come Expo 2015. Questi vini accompagneranno tutta la serata e hanno tutti nomi che rievocano la musica in genere. Tra cui lo Charme Rosè che accompagnerà l’aperitivo, in apertura di serata.
Per l’Antipasto: Quater come i quattro quarti, per il I e II piatto il Rosso di Ribeca (strumento medievale che arriva prima del violino) molto passionale e morbido, elegante e focoso come Carmen. In chiusura verrà servita Armonium, una grappa gustosa ed unica.

Fonte: Alessandro Rosso Marketing & Communication srl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>