Settimana Santa: alla scoperta della Puglia tra masserie e orme di dinosauri

di Redazione 1

Una giornata tra mare e natura selvaggia, in bici lungo la Ciclovia dei Borboni, un Tour tra le masserie pugliesi, sulle orme dei dinosauri o un viaggio nella Puglia delle Cattedrali: tutte le idee viaggio alla scoperta della Puglia si trovano su www.viaggiareinpuglia.it, sito della Regione Puglia. Per marzo-aprile la proposta clou è la settimana Santa in Puglia: otto giorni per scoprire gli usi e costumi di una terra profondamente legata alle proprie tradizioni. Gli itinerari per gustare la Puglia sono i più vari e spaziano tra viaggi da nord a sud della regione, dai borghi di qualità del foggiano sin in Valle d’Itria, tra i sapori e i colori di una terra fertile ed accogliente.

ITINERARIO DI VIAGGIO IN PUGLIA
Un itinerario tra masserie, trulli e tradizioni artigiane, come ‘I colori della Valle d’Itria’, che propone tre giorni tra le province di Bari, Brindisi e Taranto, per visitare Alberobello e Locorotondo, Martina Franca e Cisternino. Il tutto corredato dai luoghi da visitare, quelli da non perdere e dai prodotti tipici collegati ai territori. Molto piacevole ed affascinante anche l’itinerario ‘Frantoi e fornaci: produzioni artigianali in Puglia’ che percorre i luoghi della produzione artigianale, raccontando momenti di sviluppo e di crescita del territorio rurale pugliese.
Il percorso parte dal Salento, da Gallipoli e dal suo splendido centro storico, prosegue verso la cittadina di Sternatia e poi verso la costa adriatica, passando per Vernole. Si giunge in Valle d’Itria, territorio a cavallo tra le province di Bari, Brindisi e Taranto. Sosta ad Ostuni. Poi Cisternino, Locorotondo, Martina Franca sino a Grottaglie dove l’itinerario, che avra’ consentito di vedere alcuni splendidi esempi di frantoio ipogeo, si conclude nello storico Quartiere delle Ceramiche.

Commenti (1)

  1. Itinerari molto belli. Io suggerire anche qualche itinerario più mirato sul vino, per chi fosse un enoturista: dal Primitivo al Negroamaro fino ai bianchi e ai rosati, ce n’è per tutti i gusti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>