Passaporto biometrico: i primi in circolazione a Napoli

di Blogger Commenta

Da ieri la questura di Napoli ha iniziato a consegnare ai cittadini che ne hanno fatto richiesta il passaporto biometrico. La novità di maggior rilievo è rappresentata dall’inserimento delle impronte digitali nel microcip del libretto di passaporto allo scopo di aumentarne il livello di sicurezza. Secondo quanto previsto da un regolamento europeo, tutti gli Stati membri devono inserire nel documento di viaggio le impronte del dito indice della mano destra e di quella sinistra. Solo gli uffici di polizia (questura e commissariati) sono abilitati per rilevare le impronte dei cittadini che faranno richiesta di rilascio del nuovo passaporto. Dal deposito delle impronte sono esonerati i minori di 12 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>