Viaggio a SIVIGLIA- Una realtà legata alle tradizioni

di David 1

Tapas, tori, sole e feste ;con queste semplici parole chiave si potrebbe definire Siviglia.

Città della Spagna, situata nella parte sud – occidentale della penisola iberica, sorge sul fiume Guadalquivir, è da sempre una città esotica, che richiama lo stereotipo spagnolo, irradiando solarità grazie ai suoi abitanti e alle strutture che la caratterizzano.
Forte anche l’impronta musulmana con splendidi mosaici che danno quel tocco orientale a renderla ancora più suggestiva e particolare.
I tratti più salienti che costituiscono la storia sevillana riguardano appunto la dominazione araba nel XII che oltre a comportare una crescita e un’importanza della città in quel periodo,tale da primeggiare su Cordoba, ha dato origine alle strutture attuali più belle della città, come la Giralda , “la Torre del Oro”, “l’Alcazar” e le mura della Macarena.
Un’altra svolta decisiva si ebbe con l’arrivo di Ferdinando III di Castiglia, che cacciò i Musulmani convertendo in cristianesimo tutta la città, moschee comprese.

Lo sapevate che…curiosità interessanti

>Nel 1929 fu organizzata l’esposizione Iberoamericana
>Nel 1992 ci fu l’esposizione Universale (EXPO).
>Nel 1999 la città ha ospitato i mondiali di Atletica.
>NO8DO – è il motto e lo stemma della città, che in realtà significa “no -me ha-dejado”( non mi ha abbandonato).Nato da Ferdinando III di Castiglia si riferisce alla fedeltà dimostrata ai regnanti spagnoli dagli arabi, durante l’occupazione.

Cosa offre la città?

Se state cercando movida notturna e attrazione turistiche niente di meglio che in prossimità del fiume Guadalquivir, dove si concentrano tutti i quartieri più rinomati:quello di Santa Cruz, San Bartolomè, San Vincente, San Lorenzo e l’Arenal, sulla sponda sinistra mentre il sobborgo di Triana e il parco di Maria Luisa sulla parte destra del fiume.

El Barrio de Santa Cruz chiamato anche “Juderia” è l’antico quartiere di Siviglia, dove potrete ammirare alcune tra le opere più imponenti di Siviglia come la Cattedrale e la Giralda senza dimenticare l’archivio dell Indie e dell’Alcazar o Reales Alcazares.
Forte è l’impronta araba in questo quartiere, caratterizzato da stradine eleganti e piazzette raffinate dove a prevalere sono le palme , ma se state cercando divertimento e movida notturna è proprio dal Barrio de Santa cruz il luogo da cui partire,dove passeggiare sarà molto piacevole anche fino a sera quando le luci della città illuminano le mura dell’Alcazar e si accende così la “movida Sevillana”a suon di nacchere e chitarre andaluse, con un’ampia offerta di bar e locali all’aperto e discoteche.
Un’altra alternativa alla movida Sevillana è avvicinandosi alla riva del fiume arrivare sull’altra sponda nella zona di Triana,dove tanti sono i locali con musica dal vivo o dove si balla la tipica “flamenquita”
Per chi desidera godersi l’aspetto più storico-artistico di Siviglia il Barrio de San Bartolomè fa al caso vostro.
Qui potrete trovare la Chiesa di Santa Maria la Blanca, antica sinagoga diventata poi chiesa nel XVI secolo in stile barocco,la Plaza de San Francisco un tempo il cuore di Siviglia è la sede del Palazzo dell’Ayuntamento, la Casa de Pilatos un vero e proprio capolavoro rinascimentale e probabilmente ispirato alla casa di Ponzio Pilato a Gerusalemme.

Nel Barrio de l’Arenal ciò che spicca di più è sicuramente l’ Hospital de la Caridad, ma è arrivando alla “Torre del Oro” che rimarrete estasiasti, con il suo effetto mosaico caratterizzato da “azulejos” (piastrelle monocromatiche) che davano quel tocco dorato facendo risplendere la torre su tutta la città (da qui anche il nome “del Oro”);per chi invece vuole assaporare un po’ dell’ambiente tipicamente spagnolo dei toreros & corride da non saltare è la Plaza de Toros de la Maestranza; l’arena più grande di tutta la Spagna.

Siviglia è alla portata di tutti, giovani e anziani famiglie e anche per i più piccoli,ai quali sono dedicati posti come l’Isola Magica , un parco a tema che propone un fantastico viaggio nel tempo, oppure il Festival dei Burattini e Marionette, che si svolge ogni anno nel mese di maggio,o come altra valida alternativa per i più piccoli c’è l’Aquopolis Sevilla Guadalpark, un fantastico parco acquatico.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>