GUIDA DI VIAGGIO A BOSTON:definita anche “l’Atene d’America”

di Redazione Commenta

Definirla ‘l’Atene d’America’, pur con tutto il suo fascino e la sua magia, potrebbe sembrare esagerato, ma la gloria ottocentesca di Boston trasuda proprio dalla sua grandiosa architettura, dalla sua comunità di intellettuali, artisti e professori, e da un patrimonio di istituzioni culturali e accademiche che tutto il mondo le invidia.
Boston è chiamata affettuosamente dai suoi abitanti “The Hub”, il centro di tutto, ed è situata nel punto in cui il Charles River e il Mystyc River sfociano nell’Atlantico formando il Boston Harbour.

La città è inoltre la capitale dello Stato del Massachusetts, che si trova nella parte settentrionale della regione del New England. A causa della sua posizione geografica gode di un clima caratterizzato da inverni freddi con molta pioggia e neve, per cui la stagione migliore per una visita è quella che coincide con il periodo primaverile ed estivo, quando le temperature sono più alte e le giornate più lunghe.

Il disastroso ‘rinnovamento urbano’ degli anni ’50 provocò una reazione contraria così violenta da far sì che oggi Boston vanti alcuni degli edifici e dei quartieri storici meglio conservati di tutto il paese. Compatta, comoda da visitare a piedi, pulita e intrisa di storia, Boston riunisce in sé il fascino del vecchio mondo e la praticità della vita moderna.

Boston è costruita secondo un’architettura di tipo anglosassone e questa caratteristica la rende una delle città più affascinanti di tutti gli Stati Uniti, in quanto rappresenta una sorta di ponte tra due continenti e tra due culture.

Città dall’aspetto gradevole e dinamico è sede di importanti università (tra cui la celebre Harward) e occupa sicuramente un ruolo di primo piano nel panorama culturale e scientifico del paese, inoltre negli ultimi decenni, grazie ad un rapido e continuo sviluppo, è tornata ad essere una delle città più importanti di tutti gli Usa, nonché uno dei centri di maggiore apertura e diffusione delle idee. Città intellettuale e culturale, Boston è conosciuta anche per i WASP, l’alta borghesia aristocratica bianca, tra le più intransigenti e puritane di tutta l’America.

Infine la città è un importante centro commerciale, industriale (nella zona vi è un’ingente produzione di energia elettrica), di pesca e di allevamento, oltre che uno dei maggiori centri turistici della East Cost insieme a New York, Washington, Miami e Filadelfia.

Il miglior modo per muoversi a Boston è la metropolitana, o se si ha voglia di camminare e scarpe comode anche a piedi. Boston ha 4 (quattro) linee della metropolitana (linea rossa, arancione, verde e blu) più una quinta (la linea argento) che porta all’aeroporto.

In tutta la città sono disponibili punti informazioni che forniscono anche depliant e mappe della città, utile in particolare il punto di informazione del Boston Common, aperto tutti i giorni della settimana.

La città offre una gran quantità di attrazioni sia diurne che notturne: il planetario, siti storici, gallerie d’arte, discoteche, negozi, musei e tanto altro. Ci sono diversi percorsi che vale la pena percorrere quando si è a Boston. Il più famoso è il Freedom Trail (Tour della Libertà), che comprende un itinerario lungo 2 miglia e mezzo che tocca i punti più importanti del periodo della rivoluzione americana, con partenza dal Boston Common (il parco più vecchio del Paese) per finire a Bunker Hill. Il tour porta i visitatori attraverso 16 siti storici, dura circa 2-3 ore e copre due secoli e mezzo del passato più significativo della storia americana.

Attraverso quattro visite guidate si può effettuare il tour del Women’s Heritage (Eredità delle donne) e imparare la storia di 80 (ottanta) donne famose che hanno arricchito la storia di Boston. Il tour parte dal Boston Women’s Memorial (Commonwealth Ave. Mall in Fairfield Street). Un altro tour interessante è il Black Heritage (L’eredità dei neri) che include la visita a 14 (quattordici) siti storici del secolo XIX, dove si potrà visitare il 54mo Reggimento e il monumento a Robert Gould Shaw. Tra le altre attrazioni vale la pena citare la visita alla prima scuola per bambini neri, la Abiel Smith che attualmente ospita il Museo di storia afro-americana e la residenza di Harriet e Lewis Hayden, dove in passato si nascondevano gli schiavi in fuga verso il Canada.

La Passeggiata del Porto è un’altra eccellente alternativa che permette ai visitatori di addentrarsi nella storia marittima di Boston. La città offre altresì grandi quantità di musei tra i quali il Museo delle Belle Arti, la cui fondazione risale all’anno 1870 e risulta composto da 9 (nove) sezioni differenti, tra le quali vale la pena la collezione di arte giapponesi e quella sull’impressionismo, così come i 60 (sessanta) dipinti di John Singleton Copley.

Accanto al porto si erige il New England Aquarium, un bellissimo acquario che vanta grande varietà di pesci, stelle di mare e si possono osservare anche i pinguini. Per gli amanti degli animali è consigliato anche il Franklin Park Zoo, che consente di ammirare grandi varietà di animali all’aria aperta. Il primo sabato di ogni mese l’ingresso è gratuito. Il Public Garden (Giardino Pubblico) permette di rilassarsi in pieno centro e di fare delle gita in barca per soli 2,75$. L’Hayden Planetarium è l’ideale per una passeggiata in famiglia e offre vari spettacoli riguardanti i pianeti, le stelle e lo spazio, il tutto accompagnato da ottima musica. Per apprezzare l’architettura migliore bisogna visitare la State House; imperdibile anche una visita al Mayflower II, una replica della famosa nave che portò 400 anni addietro i primi pellegrini negli Stati Uniti.

Boston è anche una delle città universitarie più importanti in assoluto, dato che ospita Cambridge, il MIT (Massachusetts Institute of Technology) e soprattutto Harvard.

Nei dintorni di Boston si consiglia la visita alle cittadine di Concorde e Lexington, situate ad appena 20 miglia. Concorde ospita il cimitero di di Sleepy Hollow ed è il luogo di nascita di importanti personalità. Lexington è un tranquillo borgo ricco di storia e di fascino, ed è anche il luogo in cui Paul Revere avvisò dell’arrivo degli inglesi. Sempre a breve distanza un luogo da non perdere è certamente la misteriosa cittadina Salem, dove un gran numero di persone furono condannate a morte con l’accusa di essere delle streghe o stregoni; da visitare anche il museo di Salem e la Grotta della Strega, dove si può assistere alla riproduzione di un processo alle streghe. Per visitare le parti più importanti della città, si può prendere il Trolley Salem (un pullman turistico).

La gastronomia di Boston è eccellente e esistono ristoranti per tutti i gusti: cucina italiana, messicana, irlandese, francese, ecc… per la notte si può scegliere tra discoteche o night club.

Un luogo ideale per lo shopping è il Faneuil Hall, un antico mercato con boutique, caffetterie ed è aperto ogni giorno dalle 9 alle 17. Non lontano si trova il Quincy Market, con tanti negozi e musicisti di strada. Per chi vuole fare molto shopping a prezzi scontati, il consiglio è di andare nei negozi outlet che si trovano a Fall River e New Bedford a sud della città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>