L’Italia s’è desta, fino al 26 giugno al Museo d’Arte di Ravenna

di Redazione Commenta

Spread the love

L’arte italiana tra il ’45 e il ’53, ovvero gli otto anni in cui davvero ‘l’Italia s’e’ desta‘, il tempo piu’ vivace, magmatico, contrastato di tutto il nostro Novecento. Il progetto di mostra curato da Claudio Spadoni, promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Ravenna e dal Museo d’Arte della citta’, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, in programma nelle sale del Museo d’Arte dal 13 febbraio al 26 giugno 2011, ha l’ambizione di ricostruire tutte le diverse fasi delle vicende artistiche dalla fine del secondo conflitto mondiale alla grande mostra di Picasso in Italia del 1953, a Roma e poi a Milano, che, per molti aspetti, segna uno spartiacque fra il dopoguerra del rinnovamento, dei dibattiti culturali, delle costituzione di gruppi e movimenti, e la seconda parte degli anni Cinquanta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>