Guida di Viaggio a Tossa de mar:il paradiso blu.

di Blogger2 Commenta

 Tossa de Mar è il vero gioiello della Costa Brava. È una cittadina bellissima, con un centro storico perfettamente conservato e a picco sul mare. Si tratta di un luogo talmente bello che la Ciutat Vella è stata dichiarata, già nel 1931, Monumento Storico-Artistico Nazionale.

Le mura fortificate che circondano il centro storico sono l’unico esempio di paese fortificato medievale ancora visibile in tutta la Costa Brava. Anche se la costruzione originale risale al XII secolo, le mura attuali sono il risultato di una ricostruzione realizzata nel 1387 e che serviva per difendere la città dalle incursioni dei pirati mori.
Di quella costruzione resta la quasi totalità del perimetro originario con tre grandi torre cilindriche, chiamate del Codolar, de las Horas e de Joanàs. La zona turistica più nuova della città è pulita, ordinata con una buona offerta di hotel, ristoranti e bar. A differenza della vicina Lloret de Mar, meta giovanile e casinara, il turismo di Tossa è sofisticato e di buon livello. Per chi vuole scoprire la parte più bella della Costa Brava, Tossa de Mar è una visita quasi obbligata.

Origini & Storia:
Nel passato remoto fu un insediamento romano. La città vecchia chiamata Villa Vella è completamente circondata da alte mura che risalgono al secolo XII.. U n castello venne costruito nel punto più alto del monte Guardi. Più tardi questo castello fu sostituito da un mulino a vento e attualmente vi è invece un faro ancora operativo. Verso il 1500 alcune case vennero costruite nelle parte esterna della città in quanto la popolazione era cresciuta molto e la città non bastava più a contenerla. Questo aumento della popolazione continuò nel XVII e nel XVIII.

Nella metà del 1900 iniziò a svilupparsi il turismo.
Da villaggio di pescatori con economia basata sull’agricoltura, specialmente sulla produzione di uva e di sughero (i tappi da sughero venivano esportati anche in America), negli anni ’50 Tossa sviluppò la sua vocazione turistica. La pesca attualmente fornisce solamente ciò di cui hanno bisogno i ristoranti.

Le spiagge
Tossa de Mar ha un mare stupendo, premiato con la Bandiera Blu della Comunità Europea. Le spiagge sono pulite, ordinate e con un acqua è cristallina; l’unico inconveniente è che sono piccole e quindi molto affollate, soprattutto ad Agosto. Le spiagge di Tossa sono quattro: la più grande è Platja Gran, che parte dal promontorio della Città Vecchia e arriva fino al monumento alla Gavina Joan (il Gabbiano Jonathan Livingstone, protagonista del romanzo di Richard Bach ).

Subito dopo il monumento c’è Platja del Reig, un pezzetto di sabbia da cui si arriva arrampicandosi sugli scogli che stanno alla fine della spiaggia del Mar Menuda. Quest’ultima si trova verso la fine della cittadina ed è costeggiata da ristoranti e bar. Alla fine dell’arenile c’è una piscina naturale amata dai bambini e dalle persone che non sanno nuotare; è anche il punto d’ingresso dei sub della vicina scuola di Diving. L’ultima spiaggia, la più caratteristica, è quella di Es Codolar che si trova proprio sotto la Città Vecchia.

È il luogo dove i pescatori riparano le loro barche e si rifugiano durante il cattivo tempo. Ci si arriva salendo per carrer Portal, nella parte antica della città e poi riscendendo attraverso le scale. Per trovare posto, bisogna arrivarci prima delle 9 del mattino.

Altro da vedere
E’ d’obbligo una passeggiata nella Città Vecchia e una visita al Museo cittadino. Molti entrano pensando di trovare qualche vecchio cimelio e invece trovano alcuni capolavori, compreso un quadro di Marc Chagall chiamato Il Violinista. Si tratta di un regalo che l’artista francese fece alla città che lo ospitava. Fu proprio Chagall a definire Tossa de Mar, il Paradiso Blu. Lui, di colori, se ne intendeva.
Dintorni
Tossa de Mar è un ottimo punto di partenza per escursioni lungo la Costa Brava. Potete raggiungere in poco tempo non solo le altre cittadine di mare ma anche Girona, Figueres, Barcellona e se vi piace, andare anche a fare una passeggiata al fresco dei Pirenei.

Tradizioni & eventi:
Tossa offre ristoranti, cocktail bar e discoteche per allietare le serate calde d’estate. Ci sono molti buoni ristoranti di fronte al mare, soprattutto nell’antico quartiere, che offrono sia cucina Catalana che cucina internazionale. Durante l’alta stagione i ristoranti stanno aperti fin dopo la mezzanotte e molti di loro offrono spettacoli di flamenco oppure di musica dal vivo.

Non aspettatevi però i party selvaggi. Se cercate questo andate nella vicina Lloret de Mar, a soli 12 km. Qui potrete ballare fino al mattino presto o entrare nel Casinò o partecipare alle Fiestas con schiuma. L’ultimo pullman parte alle nove della sera ma ci sono anche taxi che costano pochissimo.

Nei mesi che vanno da giugno a settembre ci sono molti bar dove si può ascoltare musica rock, jazz e musica Spagnola. Se cercate la musica tipica Spagnola andate nell’Ardilla or Tahiti nella Calle Sant Josep, Don Pepe in Calle Estolt, Mojito in Calle Codilar o al Flamenco Bar in Calle Sant Pepe. Altri cocktail bar sono Kars in Calle Sant Telm, Mar y Kelm e diciassette sono nella Calle Estolt. El Rancho in Avenida Costa Brava è un Mexican bar con musica varia. Se amate l’acid Jazz fa per voi il Trinquet in Calle Sant Josep.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>