Cuba, scoprire Varadero

di Giulia T 2

cuba varadero

Oggi cari lettori vi voglio portare alla scoperta di una spiaggia meravigliosa dell’isola di Cuba: Varadero. Questa spiaggia venne scoperta nel 1925 da Ireneè du Pont, un magnate americano che vi approdò negli anni venti, realizzando proprio quì la sua villa principesca, che ancora oggi è presente. Oggi la villa, denominata Maison Xanadù, è stata trasformata in un resort esclusivo, con ristorante arredato ancora con i mobili originari dell’epoca.

Varadero dalla popolazione locale viene chiamata la Playa Azul, e si colloca nella città omonima, nella provincia di Matanzas sulla Penisola di Hicacos: la cittadina è piccolissima ed è separata dal resto dell’Isola di Cuba dal Canale Kawama. La spiaggia è famosissima per il colore bianco dei suoi granelli e per le sue acque cristalline, ma non solo, quì si possono trovare moltissime attrazioni. Oltre ai lussuosi hotel e resort a quattro e cinque stelle, ci sono anche  i campi Golf in zone meravigliose, ristoranti, parchi ecologici, praticamente tutti gli sport nautici, mercatini dell’artigianato ballare la salsa ed il merengue.

Molti locali hanno una vista panoramica sul mare e sulla spiaggia: il massimo del relax è sorseggiare un ottimo cocktail cubano seduti su una di queste terrazze. L’estremità est della penisola, chiamata Punta Francès, è una riserva ecologica Varahicacos, con 295 ettari di cactus secolari, grotte, spiagge e una ricca fauna selvatica. Da nonm perdere anche la Cueva de Ambrosio, una grotta visitabile con un circuito pedonale dove negli anni sessanta furono rivenute delle pitture rupestri risalenti all’epoca pre colombiana.

 

Commenti (2)

  1. Mi avete convinto…se fosse per me partirei domani…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>