Viaggi di settembre: scoprire la Tanzania

di Francesca Spanò Commenta

 

Sole alto nel cielo, lo stesso che è di un azzurro incredibile pronto però a diventare di un rosso infuocato al tramonto. Ricordo bene i paesaggi dell’Africa Nera e questo è il periodo migliore, in particolare, per giungere in Tanzania. Qualunque sia la vostra idea di viaggio da queste parti, comunque, non dovreste rinunciare al safari che permette di scoprire e vedere relativamente da vicino, molte razze che abbiamo osservato solo al circo. Qui queste creature, non di rado anche pericolose, vivono nel loro habitat e l’esperienza è tanto particolare.

In Tanzania, adesso, ci sono temperature minime di 19 gradi e massime di 29 per cui non fa troppo caldo e nemmeno freschetto ovviamente. Il clima, in generale, è tropicale, anche perché bisogna ricordare che siamo molto vicini all’Equatore. Questo in linea di massima, rende il posto visitabile sempre, ma è adesso che da il meglio di sé. Le temperature sono quasi sempre costanti e i paesaggi davvero unici e totalmente diversi dai nostri, carichi di cemento e modernità. Qui è ancora la natura a farla da padrone e ve ne renderete conto prestissimo, anche all’interno del più lussuoso resort.

A ottobre, invece, arriverà qualche pioggia che adesso in questi ultimi giorni di settembre, potete ancora scansarvi. In quel caso, però, i paesaggi saranno ancora più verdi e dalle foto i colori esploderanno letteralmente. Un viaggio da fare assolutamente, senza dimenticare le lunghe spiagge, spesso soggette al fenomeno delle maree, ma con acque di un celeste incredibile a causa della sabbia chiara. Le creature marine sono ancora molto presenti e quando il mare è basso potrete raggiungere le lingue di sabbia che si formano e rilassar, mentre vi sentirete davvero in un’altra dimensione.Tutto è diverso ma, nello stesso tempo, vero e noi abbiamo bisogno di ritrovare queste sensazioni del tutto dimenticate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>