British Airways e il rito del tè

di Redazione Commenta

Spread the love

 

In Inghilterra il è una istituzione e si beve alle cinque. Caschi il mondo, le famiglie che seguono la tradizione si riuniscono per questo attimo di puro piacere e di relax, nonché di riunione tra familiari e amici. Allora perché non dovrebbe esserlo a bordo offerto da una compagnia aerea come British Airways che, nel frattempo, aiuta i passeggeri ad accostarsi ad una tradizione tutt’altro che monotona e scontata?Il tè del resto è una vera e propria arte: gustarlo, sceglierlo e apprezzarlo non è poco. Si può avere in tante varietà: verde, bianco, nero, aromatizzato, deteinato, accompagnato da limone o latte, zucchero o miele. Dai salotti inglesi al corridoio dell’aereo. Chi se ne intende saprà apprezzare la scelta, chi lo assaggia per curiosità non ne vorrà più fare a meno.

British Airways ha quindi firmato un accordo con una delle più note marche di questo prodotto, Twinings e non si è limitata a proporre le miscele più note, ma ne ha creata una speciale, che si potrà gustare a bordo e a terra, liscia o con aggiunta di latte. La novità è scattata nelle scorse ore e intanto le qualità Assam, Kenyan e Ceylon restano in primo piano su tutti i voli British Airways. Pensate che ogni anno ne vengono servite fino a 35 milioni di tazze.

Per creare la nuova miscela, comunque, sono stati condotti dei test su una serie di passeggeri, ma anche sui membri del personale di bordo e su affermati esperti. Tra di loro anche Mike Wright che è il Senior Buyr del brand legato al tè. Lo stesso ha rivelato che la temperatura di ebollizione cambia a seconda dell’altezza. Nello specifico, quindi, a 35.000 piedi da terra avviene a 89 gradi centigradi e il sapore e le proprietà della bevanda ne risultano alterate. Con il nuovo infuso questo non succederà e i passeggeri se ne accorgeranno ben presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>