Visitare Ravenna in Bus

di Giulia T Commenta

Ravenna, città della riviera romagnola famosa per i suoi tesori bizantini e le sue chiese, ricche di mosaici dai mille colori e perfettamente conservati, è una meta perfetta per un weekend mordi e fuggi, per visitare la città e le sue meraviglie. Per chi non vuole girare a piedi è possibile dal 30 marzo prossimo, salire sul bus scoperto a due piani City Sightseeing, grazie al quale fare un bel giro completo della città. I turisti che visiteranno Ravenna nel periodo pasquale avranno l’opportunità di inaugurare un nuovo mezzo per ammirare monumenti e altri tesori, lungo un percorso di una ventina di chilometri.

Il percorso avrà inizio e base di partenza viale Farini e, dopo un percorso di venti chilometri, raggiungerà la Basilica di Sant’Apollinare in Classe, passando per i più celebri monumenti della città bizantina. Un giro panoramico che durerà poco meno di un’ora: durante il tragitto sono previste fermate dove il turista potrà scendere, visitare e ritornare sul mezzo in uno dei passaggi successivi. Gli autobus scoperti sono individuabili dal tipico colore rosso: si segnala infine che a bordo saranno disponibili dépliant illustrativi e  audioguide in sei lingue, oltre ad essere presenti anche delle hostess per dare informazioni ai turisti.

Una bella idea per rilanciare il turismo in città e per non perdere nemmeno una delle meraviglie bizantine. Ricordiamo che tra i monumenti più importanti della città ci sono la Basilica di San Vitale con accanto il Mausoleo di Galla Placidia, la Basilica di Sant’Apollinare Nuovo e quella di Sant’Apollinare in Classe, che dista dal centro di Ravenna una manciata di km. Da non perdere neppure il Mausoleo di Teodorico e la celebre Tomba di Dante, in pieno centro storico, e neppure i due Battisteri, quello Neoniano o degli Ortodossi e quello degli Ariani.

Foto credits: Flickr foto by Thomas Alan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>