Al Rockfeller Center di New York, il più grande complesso privato del mondo

di Francesca Spanò Commenta

 

Il primato più noto del Rockefeller Center è che si tratta di una meraviglia urbana che rappresenta il più grande complesso privato del mondo. Una sorta di microcosmo in città, costruito a partire dagli anni Trenta. Quelli erano i momenti in cui si era scelto proprio l’appezzamento di terreno affittato da John D. Rockefeller Jr. e l’idea era quella di realizzare un nuovo teatro dell’opera.

Nel 1929 però, la grande depressione mandò all’aria i piani del protagonista in questione. Lo stesso aveva firmato un affitto a lungo termine e decise di proseguire con un differente progetto edilizio. Tuttavia, il suo progetto commerciale divenne più originale del previsto con giardini, ristoranti e negozi con spazi riservati a uffici. Oggi ci sono ben 19 edifici, ma le costruzioni più recenti sono meno belli. Quelli originali erano 14 e in stile Art Déco.

Notevoli ad esempio i Channel Gardens, che prendono il nome dalla Manica e separano gli edifici francesi da quelli inglesi. Il protagonista in questo senso è il G.E. Building di 70 piani, sede degli studi NBC. A tal proposito, per i turisti si organizzano quasi sempre i tour degli studi televisivi. Dal marciapiede di fronte allo studio si può assistere al programma Today trasmesso in diretta ogni mattina nei giorni feriali. Altra attrazione, piuttosto nuova, è l’osservatorio Top of The Rock ai piani 67-70. Il Rado City Music Hall risalente al 1932 una volta era un cinema e oggi ospita eventi eccezionali. Interessanti, in questo senso, gli annuali spettacoli di Natale e di Pasqua. Nel centro non manca una pista di pattinaggio. Insomma, un giro particolare in una città fuori dal comune. Tra le tante curiosità durante un tour anche questa non bisogna farsela sfuggire, perché nella Grande Mela nulla è davvero scontato. Certo vi servirà qualche giorno in più di permanenza per poter assaporare l’atmosfera anche del Rockefeller Center.

Photo Credit: Urban su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>