Spiagge 2013: la regina è Cala Bianca

di Francesca Spanò Commenta

Un sondaggio divertente e particolare che ha interessato migliaia di internauti ed ha portato all’elezione della spiaggia ‘regina dell’estate’ 2013. Organizzato da Legambiente ha piazzato sul podio Cala Bianca di Camerota, nel Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Il voto è arrivato via web per  ‘La più bella sei tu’ e, ovviamente, una menzione speciale è andata ad un’area di sicuro meravigliosa che è la Spiaggia dei Conigli di Lampedusa, in Sicilia.

Non solo le prime due però meritano più di una visita per un bagno e un pizzico di abbronzatura. Sono altre 15 le spiagge da non dimenticare e si trovano in giro per lo Stivale, tra  Puglia, Toscana, Sardegna, Sicilia, Calabria, Liguria, Lazio e Marche. A vincere, dunque, i  paesaggi indimenticabili, ecosistemi incontaminati la biodiversità tipica del Mediterraneo.

Cala Bianca, però, è stata considerata un piccolo angolo di paradiso che rende le ferie speciali, senza allontanarsi dal Belpaese. E’ stata, quindi, eletta come ‘unica e inimitabile ‘,  ‘uno dei posti più belli dove poter fare il bagno nel Cilento’ e così via dicendo sbaragliando le altre 17 perle italiane in gara. Quali sono gli altri angoli italiani da non perdere? L’estate 2013 ha incoronato pure la spiaggia bianca finissima di Cala Violina, vicino Scarlino,Cala di Forno nel Parco della Maremma e Cala delle Caldane all’Isola del Giglio, piuttosto selvaggia. In Sardegna, occhio alla spiaggia Su Giudeu, vicino Domus de Maria, o a Cala Goloritze, nell’Ogliastra, e Capo Comino nel nuorese. In Sicilia vince la  Scala de Turchi e Cala Rossa a Favignana. Alle Tremiti c’è Cala Matano e in Salento, le spiagge di Punta Pizzo nel leccese e Campomarino di Maruggio vicino Taranto. In Calabria, c’è la Cala Rovaglioso nel Comune di Palmi e nel Lazio c’è Ponza. Per concludere c’è la Liguria con  Finale Ligure nella Baia dei Saraceni per passare poi nell’Adriatico, nelle Marche, nella spiaggia delle Due sorelle nel comune di Sirolo (Ancona).

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>