Giro d’Italia 2014, la partenza è dall’Irlanda

di Francesca Spanò Commenta

Una gara attesa che ha un pubblico sempre più nutrito. Il Giro di Italia 2014 ha una partenza d’eccezione che è l’Irlanda e tutta l’isola è da tempo in fermento. La location è in particolare Belfast, ma in tutto il Paese si moltiplicheranno gli eventi a carattere sportivo e l’occasione è dunque perfetta per organizzare un viaggio. L’appuntamento è di respiro internazionale e davvero molto importante per cui bisogna essere all’altezza della situazione. C’è ancora poco per completare tutto nei dettagli, visto che i migliori ciclisti del mondo arriveranno a maggio.

In Irlanda del Nord, dunque, in vista dell’inizio del Giro di Italia giungeranno 22 squadre con nove corridori ciascuna. In tutto circa 200 concorrenti. Lo sguardo di sportivi, esperti del settore, giornalisti e vip sarà proprio sugli scenari di questa zona. Sia la partenza che i tre giorni di gare legate al 97° Giro di Italia, dunque, rappresentano una opportunità notevole per il turismo in Irlanda, un posto che è già amatissimo e che accoglie molti visitatori durante tutto il corso dell’anno.

In ogni caso, saranno migliaia di amanti dello sport che affolleranno Belfast, Armagh e Dublino. Le strutture ricettive registreranno certamente il tutto esaurito, per cui è fondamentale prenotare prima se anche voi volete trovarvi nelle strade che attraverseranno i ciclisti. Il via scatterà il prossimo venerdì 9 maggio a Belfast, ma nei tre giorni precedenti è previsto un fitto calendario di eventi speciali. Qui si può arrivare prima ed ammirare le sue peculiarità, a cominciare dal Titanic Belfast, l’avveniristico museo interamente dedicato al celebre transatlantico e sempre super visitato.  La prima tappa, con le gare a cronometro, comprenderà le principali strade cittadine. Sabato 10 maggio, invece, ci sarà un percorso ad anello con partenza e arrivo a Belfast, lungo  le campagne della contea di Antrim e Causeway Coastal Route, assolutamente suggestiva. La terza tappa è prevista per 11 maggio con partenza da Armagh, all’ombra delle due cattedrali dedicate a San Patrizio. Si proseguirà verso sud, in una campagna carica di meli alla volta di Dublino. Qui restare qualche giorno in più per nonb perdersi le sue tante meraviglie è d’obbligo. 

Photo Credit: Ufficio stampa Irlanda

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>