Fossalta di Portogruaro(VE): Il GIARDINO NATURALE DI CA’ DELLE ROSE

di Blogger Commenta


Più che un luogo Ca’ delle Rose è un modo d’essere, memore dell’Universo Rosa legato sin dai tempi più remoti alle Arti ed al Femmineo, uno stato d’animo naturale che trova espressione compiuta nei fiori e nelle piante, nelle voci degli uccelli e nei voli degli insetti che vivono nel suo bio giardino, nei gesti e nelle rivelazioni che si susseguono nell’aria, come danza di angeli, di stagione in stagione. Colmi di raffinatezza e d’Amore il roseto antico e l’orto pomario emanano pura essenza di Femminilità che a primavera si riversa e pervade ogni cosa. Creato con i colori dell’anima, semplici e puri come le cose più rare e preziose, Ca’ delle Rose desidera anche quest’anno dischiudere i propri cancelli, nel corso del mese di maggio, per proporre una serie d’incontri che rispondano alle richieste attente di coloro che sanno riconoscere nei dettagli, nei particolari, nelle sfumature più impercettibili l’essenza di una costante ricerca della qualità. Il GIARDINO NATURALE di Ca’ delle Rose è abitato da seducenti rose antiche che colorano con le loro sfumature, dal bianco, crema al cremisi, questo giardino privato. Qui creano un rapporto armonioso con le forme dei giovani alberi da frutto montati a spalliera e conversano con le fragranze delle erbe aromatiche ed officinali, con le corolle delle digitali e delle clematidi e la vivacità delle piccole viole antiche. Le piante vi crescono in simbiosi con la natura nel rispetto del loro equilibrio, seguendo le fasi lunari, l’alternanza delle stagioni, rispettando la presenza d’insetti e microrganismi che permettono a questo luogo di pullulare di vita. Questo prezioso giardino roseto, nato dalla passione e dal lavoro della sua proprietaria, si trova a Fossalta di Portogruaro in provincia di Venezia e sorge raccolto tra vestigia antiche della terra del Nievo che qui trasse spunto per i suoi celebri scritti. Ca’ delle Rose è parte integrante dell’antico Borgo di Gorgo, piccola oasi verde, sublime spazio silenzioso che racchiude, come in uno scrigno, anche la Chiesa medievale di Santa Cristina e le sue testimonianze di periodo romano. Questa terra limosa, ghiaiosa e dura da lavorare, con la sua acqua invisibile e silenziosa, con i suoi colori crepuscolari, nasconde insita nelle sue viscere tutta la forza rigenerante dell’acqua, del suo moto incessante da cui deriva il suo nome. L’energia circola creando un insieme unico e suggestivo dove tra profumi e colori, fiori e uccelli, lucciole e api, libellule e farfalle, si è creato un equilibrio che traspare visibile a chiunque abbia il desiderio d’oltrepassare i cancelli di quest’angolo incantato. Ca’ delle Rose nasce da una coincidenza, la scoperta di un libro antico e l’immediata visione dell’opera, una casa da restaurare e un giardino da rianimare. Ca’ delle Rose rinasce per essere luogo dell’abitare e della creazione, centro della ricerca e della scoperta.  Il bio-giardino di Ca’ delle Rose si sviluppa essenzialmente in due parti: entrando ci s’incammina lungo la passeggiatadi rose formata da venticinque archi ricoperti da rose antiche, rampicanti e Ramblers, e da questa si accede al pomario ed al roseto spontaneo che muta ad ogni stagione. Nel giardino dimorano circa cinquecento varietà di rose che sembrano abbracciarsi, ricadendo l’una sull’altra e manifestandosi, di anno in anno, con inusitate modalità. Il periodo di fioritura di ogni pianta è più breve di quello degli ibridi dei vivai, ma la profusione di colori e profumi fa nascere nell’animo dell’appassionato visitatore la dimensione di un altro tempo, di stupore e di grazia, di partecipazione e di sensibilità.
Avanzando lungo il roseto, si scoprono pian piano le piante vivaci d’accompagnamento: i Geranium, le Erbe aromatiche e le officinali, le erbacee perenni ed i giovani alberi autoctoni ornati dai lunghi sarmenti di rosa. Proseguendo nel breve cammino si giunge al giardino intimo, più segreto, composto da quattro aiuole bordate dal bosso con al centro l’effimero soave ciliegio giapponese. Qui si è invitati alla sosta, a fermare i propri passi per riflettere, osservare, semplicemente pensare o abbandonarsi.
Ca’ delle Rose è un giardino biologico, un giardino che con misura e attenzione custodisce la Vita.
In armonia con la sua natura spontanea e conviviale, Ca’ delle Rose propone una serie d’incontri en plein air per ospitare, alla luce del crepuscolo, concerti, esposizioni, rappresentazioni teatrali, rendendole altrettante espressioni di uno stare assieme all’insegna della semplicità e della cordialità a testimonianza del mistero della natura e della sua innata poesia.
La partecipazione agli eventi di Ca’ delle Rose sono aperti alle gentili signore ed i gentili signori sono i benvenuti.
Ca’ delle Rose è Associazione Culturale senza fini di lucro, nasce per condividere momenti di approfondimento ed occasioni di conviviale armonia in un connubio di classicità e attualità nell’intento e con l’impegno consapevole di rinnovare la memoria intellettuale e spirituale dell’antico sapere e perpetuare le tradizioni della propria terra, teatro naturale d’incontro e di confronto.
Le proposte avranno luogo nel giardino roseto privato di Ca’ delle Rose e gentilmente coadiuvate dall’Amministrazione Comunale di Fossalta di Portogruaro. Le iniziative saranno, avvalorate dalla formazione culturale di Isabella Bembo e dalla competenza professionale dello Studio Gagliardi, Relazioni Pubbliche in Padova.
Ca’ delle Rose vi attende numerosi e partecipi ed invita il lettore ad unirvi all’Associazione ed a sottoscrivere sin da ora la propria adesione mediante il modulo predisposto sul suo sito internet www.cadellerose.org

CALENDARIO EVENTI di CA’ DELLE ROSE,
Borgo antico di Gorgo,Fossalta di Portogruaro,Venezia
Ca’ delle Rose si appresta a fiorire come ogni Primavera e durante il mese di maggio ogni mercoledì pomeriggio dalle ore 16 alle ore 19 Ca’ delle Rose dischiude il suo giardino roseto privato alle visite degli appassionati.
Si richiede un contributo all’Associazione pari a 3 euro a persona.
Luce colori profumi e rose attendono le gentili signore ed i gentili signori sono i benvenuti.
Nei giorni d’apertura, durante tutto il mese di maggio, nel giardino roseto di Ca’ delle Rose sarà proposta la mostra fotografica Rosa Géntil di Riccardo Bergamini, affermato fotografo romano. Bergamini opera con eguale successo nel campo della Moda e dell’Arte. Ad ogni appuntamento, per gentile concessione dell’Amministrazione Comunale, sarà inoltre possibile visitare l’antica e suggestiva chiesa medievale di Santa Cristina ed incontrare le rose antiche del giardino.
Domenica 11 maggio si avvia il Corso L’Universo Rosa e le Erbe Officinali è pensato come autentico approccio, il più ampio possibile, al Genere Rosa. Si ritroverà dunque la Rosa nella storia e nell’arte, nella simbologia e nella letteratura, imparando inoltre a conoscerne la personalità e le specifiche caratteristiche per coltivarle con cura seguendo i principi della coltura biodinamica applicata in questo giardino. Si tratteranno, infine, le Erbe Officinali, preziose ancelle di queste nobile regine ed abitanti odorose di questo giardino, di cui si scopriranno gli arcani segreti ed i loro preziosi utilizzi in cucina. È organizzata una sessione giornaliera con inizio alle ore 11.00 e la partecipazione al Corso prevede un contributo all’Associazione pari a 45 Euro a persona.
Il Corso di Ca’ delle Rose desidera essere un momento conviviale in cui apprendere, condividere e sviluppare le proprie conoscenze. Gli interessati sono pregati di voler inviare la propria iscrizione mediante il modulo predisposto sul sito internet www.cadellerose.org .
Gli incontri proposti a Ca’delle Rose, pensati per appassionati e curiosi, vogliono introdurre all’Universo Rosa presentando la storia e la simbologia di questo nobile fiore che da millenni accompagna l’andare dell’Uomo, creando l’occasione per rintracciare la sua presenza in alcuni fra i più illuminati passi letterari di ogni epoca e di ogni dove. L’osservazione diretta delle caratteristiche e delle peculiarità delle piante presenti in situ completerà naturalmente questa visione della Rosa. Cure e rimedi suggeriti per il benessere dei roseti saranno proposti seguendo i principi della coltura biodinamica che è rigorosamente applicata a questo giardino. A conclusione di ogni incontro Ca’ delle Rose propone una pausa, un attimo in cui ritrovarsi e scoprirsi: Le riflessioni alla rosa, un momento conclusivo in cui chiacchierare delle esperienze appena condivise, una sosta ristoratrice ove il sapor di rosa s’accompagnerà a pietanze e bevande.
Domenica 18 maggio alle ore 18.00 la vitalità di Ca’ delle Rose troverà soave espressione ne Le Fate del Giardino, balletto di danza classica con le allieve del Centro Studi Artedanza della Lega Nazionale di Trieste, unico per la suggestiva ambientazione e per la magica coreografia della sua direttrice Maestra Daniela Carbone. In programma musiche di Chaijkovskij, Albinoni e Beethoven. Durante la rappresentazione, Elisabeth Mantovani parlerà ai presenti de “Il Giardino, luogo dell’Anima” storia e simbolismo del giardino come luogo di trasmutazione e crescita dell’anima. Ca’ delle Rose saluterà gli ospiti con un delicato rinfresco al sapore di rosa.
Domenica 25 maggio alle ore 18 il giardino sarà pervaso dalle leggiadri Note e rose, concerto della pregevole pianista Natalia Morozova. In programma musiche di Bach, Beethoven, Chopin e Mozart.
Un semplice momento conviviale al profumo di rosa accompagnerà la serata alla conclusione della stagione di Ca’ delle Rose.
Gli eventi sono destinati alla raccolta fondi quale contributo a sostegno delle manifestazioni organizzate e realizzate dall’omonima Associazione Culturale senza fini di lucro.
Tutti gli incontri a Ca’ delle Rose saranno seguiti personalmente da Grazia Adamo Giovannetti, artefice dell’ Associazione Culturale senza fini di lucro Ca’ delle Rose, che Vi attende numerosi tra le sue rose per trascorrere assieme questi momenti di autentica armoniosa scoperta della Rosa e del suo affascinante ed inesauribile universo.
Dal 30 aprile al 27 maggio immagini dei suoi fiori orneranno gli spazi del Caffè Ai Portici nella città di Portogruaro, Venezia, in Via del Seminario, 37.

Via| Cà delle rose

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>