Viaggi Solidali: un viaggio in Marocco alla scoperta della cultura berbera

di Redazione 1


Un viaggio alla scoperta della cultura berbera e degli affascinanti scenari del Marocco, tra colorati suq e gigantesche dune, alla ricerca di gesti che si ripetono immutati da centinaia di anni: è questo il Marocco proposto da Viaggi Solidali. Un viaggio in Marocco alla scoperta della cultura berbera per conoscere e condividere con la popolazione locale gesti che si ripetono da centinaia di anni e tradizioni che sopravvivono immutate nonostante il passare del tempo, il tutto circondato da paesaggi incantevoli ed emozionanti, con luci assolutamente uniche. È questo il Marocco proposto da Viaggi Solidali, una cooperativa che opera da anni nel settore della solidarietà internazionale.
La cooperativa, da qualche tempo, è attivamente impegnata nell’organizzazione di viaggi con l’obiettivo di favorire il turismo responsabile e di portare sul territorio l’attenzione a tematiche di educazione allo sviluppo sostenibile. Per questo, tutti i percorsi turistici proposti sono costruiti secondo i principi della Carta d’Identità per i viaggi sostenibili di AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile) e gli itinerari sono strutturati ad hoc per avere il tempo necessario di assaporare il gusto dell’incontro con la gente, la bellezza della natura e la conoscenza della cultura e delle tradizioni.
Le due proposte, oltre far visitare le bellezze del Marocco, puntano a far conoscere la cultura delle popolazioni berbere, originarie di queste zone del Nord Africa e di cui si hanno testimonianze fin dal Neolitico, e a far conoscere quelle che sono le fonti di sostentamento sostenibile di queste comunità.

Marocco – Soggiorno nei villaggi dell’Antiatlante
In questo viaggio sarà possibile visitare Marrakech, con il suo coloratissimo suq e la magica piazza di Djemaa-el-Fna, che con l’intera medina di Marrakech è stata dichiarata dal 1985 Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, le magnifiche falesie di Asragh, i monti dell’Anti Atlante e poi verdi oasi e imponenti casbah. L’ospitalità e l’accoglienza in famiglia saranno un’occasione unica per entrare direttamente in contatto con le comunità che ancor oggi vivono in maniera autentica sui monti dell’Anti Atlante. Durante il viaggio sarà possibile scoprire anche le coltivazioni tradizionali di queste zone: lo zafferano, i datteri e le foreste di Argania, dalle cui mandorle viene estratto l’Olio di Argan, famoso per le sue proprietà cosmetiche nutrienti e lenitive.
Durata: 9 giorni
Partenze: 23/05; 04/07; 05/08; 15/08; 28/08; 24/10
A partire da: 1.280 euro

Marocco – Città imperiali, deserto, esperienza nei villaggi
Un vero e proprio tour di conoscenza con tanto di esperienza nei villaggi berberi, questo viaggio di 16 giorni affianca alla visita di alcune delle città imperiali del Marocco (Meknes, Fes, Marrakech) importanti momenti di incontro con la realtà più autentica del Paese, che sa stupire e incantare anche per l’atmosfera magica che si respira nel deserto (il tour prevede 2 giorni nel Sahara) e nelle sue oasi. Un mediatore culturale farà da guida per 3 giorni alla scoperta dei villaggi berberi dell’Atlante e delle loro preparazioni tradizionali: quella del tè, aromatizzato non soltanto alla menta ma anche con lo zafferano, e il celeberrimo cus cus.
Durata: 16 giorni
Partenze: 01/05; 14/06; 13/07; 01/08; 30/08;
A partire da: 1.800 euro

Tutte le proposte hanno come obiettivo finale lo sviluppo sostenibile del territorio e delle comunità locali, attraverso un compenso equo attribuito agli operatori locali per i servizi prestati. Grazie a questa forma di turismo è quindi possibile entrare direttamente in contatto con l’autentica cultura berbera, vivendo fianco a fianco delle popolazioni locali e vistando le città del Paese per comprenderne meglio la storia e l’evoluzione. L’occasione migliore per gustare appieno il sapore più vero del Marocco, in un viaggio emozionante fatto di atmosfere fuori dal tempo.

Immagine | Moschea Koutoubia – Marocco, di Luciano 46, da Flickr Creative Commons, Licenza: CC-by

Commenti (1)

  1. il turismo solidale, la scoperta e la lentezza nel viaggiare sono il modo migliore per scoprire il marocco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>