Come salvare le vacanze e l’ Italia: modernità, efficienza e fantasia. I consigli di Tyler Brulé

di Redazione Commenta

Come salvare le vacanze e l’ Italia: modernità, efficienza e fantasia. I consigli di Tyler Brulé
Molti criticano le inefficienze del turismo in Italia, ma pochi danno dei consigli su come salvare e migliorare le vacanze in Italia.
Ecco quindi alcuni suggerimenti di Tyker Brulé per fare dell’ Italia il luogo della vacanza perfetta.
Tyker Brulé, giornalista, è un maestro del come godersi la vita e tutti i media attraverso cui diffonde la sua sapienza (da Case Da Abitare, pubblicato da Rcs, alla sua creatura Monocle) sono letti con la massima attenzione.
Ecco dunque cosa consiglia Tyker Brulé per risollevare le sorti del turismo in Italia.
Nel Mediterraneo, Spagna, Francia, Grecia, Libano e Turchia sono Paesi deliziosi, ma non possono competere con l’ Italia: un Paese che potrebbe facilmente diventare il numero uno nel turismo se solo i suoi aereoporti e la sua compagnia di bandiera ricevessero un’ adeguata iniezione di soldi e management efficienti.
Se solo i vagoni e le linee ferroviarie diventassero davvero moderni ed affidabili.
Se solo le altre isole copiassero l’ efficienza logistica di Capri.

Se solo ci fosse una regia, una leadership visionaria che salvi e preservi centri balneari come Sabaudia, un gioiello dell’ architettura del ventennio, per di più reso unico da una spiaggia che (parola di Tyker Brulé) dovrebbe essere la più celebrata d’ Europa.
Quindi leadership, modernità ed efficienza sono la formula vincente; in Italia invece tutto è delegato alle singole regioni senza una vera leadership unitaria.
Tyker Brulé parla di turismo, ma i suoi consigli si potrebbero applicare a tutti gli altri depressi settori del nostro Bel Paese.
Per fortuna, almeno lui, sostiene che siamo (saremmo!) imbattibili…!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>