Viaggio a Madeira, arcipelago vulcanico tra Africa ed Europa

di Redazione Commenta

Un piccolo arcipelago di origine vulcanica Madeira, Porto Santo e due gruppi di isole disabitate le Desertas e le Selvagens. Madeira, l’ isola principale, nota agli antichi navigatori come Junonia e già segnalata su una carta genovese del 1351. Purtroppo i primi coloni decisero di dar fuoco a un pò di bosco per avere terreno coltivabile, ma l’ incendio sfuggì al controllo e l’ isola bruciò per alcuni anni, per cui adesso di ‘madeira’ (legno) ce n’ é un pò meno.

Distante 500 km dalle coste del Marocco e 1000 da Lisbona rappresenta il primo tassello dell’ epoca delle grandi scoperte geografiche. Oggi Madeira è un vero paradiso terrestre con i suoi villaggi minuscoli, pittoreschi, le superbe coltivazioni di banani e di viti con un oceano azzurro turchese che invita a bagni favolosi con le acque mai troppo fredde.

COME SPOSTARSI A MADEIRA
A Porto Santo inevitabile un relax assoluto sui 9 km di spiaggia libera, pulitissima. L’ isola si può scoprire a piedi, in bici, a cavallo, in moto e taxi. Funchal, il capoluogo: è una città portuale molto pittoresca dove vive circa un terzo della popolazione. Camminando tra le vecchie strade, si trovano belle case e chiese con porte e finestre incorniciate di basalto nero.

COSA VEDERE A MADEIRA
Il Museo d’Arte Sacra contiene innumerevoli opere portoghesi e fiamminghe che risalgono ai secoli XV e XVI quando l’ isola era prospera per la produzione e il commercio dello zucchero di canna.
Il Museo Quinta das Cruzes conserva eccellenti esempi di mobili portoghesi, porcellane cinesi ecc…

COSA SI MANGIA A MADEIRA
Dai vigneti coltivati a terrazza si produce il celeberrimo vino Madeira esportato in tutto il mondo insieme ai delicati merletti e ricami fatti a mano, articoli di vimini, frutti tropicali e fiori esotici. Lungo la costa, a Câmara de Lobos , viene pescata l’ espada, una specie di anguillona nera che vive solo nelle acque di Madeira e del Giappone.

NATURA A MADEIRA
Vicino si trova Cabo Girao , la seconda falesia più alta del mondo, dall’ altra tipiche case triangolari dal tetto di paglia che sembrano uscite da un racconto di fiabe. Poi Ponta de São Lourenço con le sue alte scogliere in ambiente incontaminato, oggi Parco Naturale da percorrere anche a piedi.

A Monte da non perdere l’eccitante discesa dalla montagna fino al centro di Funchal, nei tradizionali carros de cestos, specie di carrozzelle a pattini che i cocchieri dirigono con incredibile abilità lungo le mulattiere. L’ isola di Porto Santo con il suo Pico do Castelo, raggiungibile in barca, conserva angoli di natura ancora vergine. In volo dall’ Italia a Lisbona e coincidenza per Madeira o Porto Santo , dieci giorni alla scoperta delle due isole dell’arcipelago, poi il volo per l’ Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>