ICCA 2009 a Firenze:è stato l’evento dei record!

di Blogger Commenta

Firenze al centro della meeting industry per il 48th ICCA Congress & Exhibition Incorporating the ICCA General Assembly con 1000 delegati da 71 paesi del mondo.
A quarant’anni esatti dall’inaugurazione ufficiale del Palazzo dei Congressi, la cittadella congressuale di Firenze ha accolto 1000 delegati da 71 paesi per 5 giorni per il 48th Congresso ICCA, la International Congress & Convention Association con sede ad Amsterdam.
Il congresso leader del settore congressuale, con il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e della Struttura di Missione per le Celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia, ha visto la più alta rappresentanza a livello qualitativo, professionale e numerico del pianeta congressuale.
Mr. Martin Sirk, CEO di ICCA ha nominato Firenze l’evento dei record. “Più del 20% di aumento dei partecipanti rispetto agli anni precedenti; un incremento del 25% di iscritti alla sessione delle Business Leads Exchange il che significa un forte interesse nello scambio di esperienze e di veri affari. 71 paesi coinvolti e 998 presenze effettive per oltre 1005 iscritti”. Martin Sirk prosegue dicendo che ICCA 2009 non è stato solo l’evento dei numeri, bensì “ il congresso della professionalità e dell’accoglienza. Il lavoro svolto dal Comitato Italiano di ICCA e soprattutto da Newtours che ha organizzato l’evento e che ha guidato il team dei membri italiani è stato eccezionale. Abbiamo vissuto un’esperienza memorabile con un team di professionisti locali di altissimo livello. Tutto questo andrà a grande vantaggio dell’immagine dell’Italia quale destinazione congressuale negli anni futuri”.

Il Comitato Italiano di ICCA, presieduto da Leonardo Sorelli della Newtours S.p.A., si dichiara molto soddisfatto. “Dalla candidatura nel 2006 fino ad oggi abbiamo superato molte sfide. Il lavoro di squadra è stato positivo e devo anche ringraziare il mio staff per il coordinamento e l’attenzione che ha saputo porre ai minimi dettagli. Il successo di ICCA 2009 a Firenze conferma quanto sostenuto da molti operatori del settore. Laddove la regia venga portata avanti da professionisti, le piccole difficoltà infrastrutturali dell’evento possono essere tranquillamente superate e anzi utilizzate per farle divenire dei plus. La suddivisione dei partecipanti in 20 hotel e la caratterizzazione delle tre strutture congressuali hanno permesso di offrire a ogni delegato una varietà di scelta e di emozioni diverse, secondo le proprie inclinazioni personali. Ci ha fatto molto piacere la presenza delle Istituzioni al nostro fianco. Senza di loro non avremmo potuto offrire l’evento memorabile dell’anno.”

Alla Cerimonia Inaugurale oltre alle lettere del Ministro Brambilla e del Comitato dei 150 anni, sono intervenuti il Sindaco di Firenze, Matteo Renzi, che ha illustrato il piano strategico di promozione e rivalutazione del settore congressuale per Firenze; il Direttore del Turismo della Regione Toscana Ermanno Bonomi e il Presidente di Federcongressi Paolo Zona che ha riportato l’attenzione sul valore del meeting face to face piuttosto che sui meeting virtuali.

Il momento di beneficenza collegato al Congresso ICCA è stato dedicato all’Ospedale Pediatrico Anna Meyer di Firenze. Dice Francesca Manzani della Newtours S.p.A. e Co-chairman del Comitato Locale “ I bambini rappresentano il nostro futuro e in una società multirazziale come l’attuale è sempre più importante istaurare sinergie fra istituti di spicco nelle varie discipline. Il Meyer rappresenta una realtà nata localmente e sviluppatasi a livello nazionale e internazionale negli ultimi anni. L’evento ICCA e ciò che ne deriverà anche per l’ospedale sono la conferma della qualità dell’offerta, degli avanzamenti tecnici e scientifici del nostro paese, dove la ricerca e le intuizioni geniali sono sempre stati di casa con altissimi risultati.
Il messaggio di positività in un anno difficile come quello appena passato è stato ben accetto. In tal senso, abbiamo aperto il congresso di ICCA con l’Orchestra dei Ragazzi della Scuola di Musica di Fiesole e le forti emozioni si sono susseguite nelle varie serate a Palazzo Vecchio, Stazione Leopolda e in Palazzo Corsini, mantenendo la classe e lo stile italiano, attento ai dettagli ma anche alle spese. Adesso dobbiamo, tutti assieme, costruire sul successo ottenuto e non lasciarci sfuggire la grande occasione”.

L’evento ICCA 2009 è stato reso possibile grazie al supporto del Convention Bureau di Firenze, Firenze, Fiera, il Comune di Firenze, la Provincia di Firenze, la Regione Toscana e di una lunga serie di fornitori e operatori locali che hanno accolto la chiamata del Comitato Italiano ICCA per realizzare un evento di vero successo.

COSA è ICCA

ICCA International Congress & Convention Association (Associazione Internazionale dei Congressi e delle Convention) costituita nel 1963 rappresenta oggi i principali professionisti e specialisti nel settore dell’organizzazione di congressi e di eventi associativi in tutto il mondo.

ICCA annovera oltre 850 membri sparsi nei 5 continenti (in 80 paesi del globo) e che rappresentano le principali categorie sotto elencate, al fine di erogare servizi di altissima qualità per meeting a livello internazionale:
– Compagnie aeree
– Catene alberghiere
– Centri Congressi e centri fieristici
– Organizzatori Congressuali (PCO)
– Destination Management Companies
– Convention Bureaux

I pianificatori di meeting in tutto il mondo possono fare affidamento sul network di esperti nel settore facenti capo ad ICCA, ai quali possono richiedere: la ricerca di sedi congressuali; l’individuazione della destinazione congressuale più congrua al proprio evento; assistenza tecnica; trasporti; servizi ad hoc creati su misura per il cliente dal Professional Congress Organizer che segue l’evento nel suo globale.

Per ulteriori informazioni, contattare la Sede centrale di Icca in Olanda oppure visitare il sito www.iccaworld.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>