Sirha, l’appuntamento mondiale della Ristorazione e Industria alberghiera dal 22 al 26 gennaio 2011 all’Eurexpo di Lione

di Blogger Commenta

 Tutti i professionisti della ristorazione, collettiva, gastronomica, rapida o alberghiera, si daranno appuntamento nel 2011 a Sirha, il laboratorio delle tendenze dove s’inventa la ristorazione di domani.
Marie-Odile Fondeur, direttore del salone, definisce questa 15esima edizione come una “piattaforma per le tendenze attuali interamente dedicata all’innovazione e al servizio di tutte le forme di ristorazione“.
Il Sirha è l’evento internazionale che riunisce le tendenze ed ispira tutte le forme di ristorazione: con un’offerta ancora più ampia e costantemente rinnovata in prodotti, materiali, tecnologie e servizi (più di 2.000 espositori nel 2011, di cui 570 internazionali, 17 stand internazionali), Sirha offre la massima rappresentatività all’universo della ristorazione, del settore alberghiero e dell’alimentazione.

Cosa si trova a Sirha
Oltre alla massiccia presenza dei settori storici come i prodotti e i materiali, il settore della panetteria-pasticceria si fa più forte e diventa il Salone Nazionale della Panetteria, a testimonianza del dinamismo di questa attività rivolta a tutte le forme di ristorazione. Intersuc raggruppa il settore Confetteria Cioccolato. Lo Spazio Tendenze Pane ospita per la prima volta la Coppa Louis Lesaffre, selezione europea della Coppa del Mondo di Panetteria. Non è un caso che 10.100 chef provenienti da tutto il mondo si diano appuntamento al Sirha per condividere le rispettive esperienze nei 5 giorni del salone. Ai visitatori saranno proposte, oltre all’offerta panoramica del salone, dimostrazioni, animazioni, concorsi, tavole rotonde, spazi di ricerca e di condivisione di idee e know-how, con l’obiettivo di suscitare ed ispirare creatività e riflessione e generare affari in un clima conviviale.

Le novità di Sirha 2011
Il vino prende posto nel cuore del Sirha con la Piazza dei Vini, un salone professionale inedito che metterà in risalto le appellazioni di origine dei vini del sud- est della Francia.
Infine con il Food Studio by Sirha, il Carnet delle Tendenze Sirha Food Vision (una riflessione a 5 anni sui concetti della ristorazione) e ancora i « Gran Premi Sirha Innovazione » il Sirha svela le tendenze di tutte le professionalità. Senza dimenticare i prestigiosi concorsi gastronomici organizzati sulla scena del Sirha, che offrono un’indimenticabile panoramica delle tendenze della ristorazione. I gesti, la creatività ed il know-how dei grandi chef cuochi e pasticceri saranno proiettati su grande schermo ed andranno ad arricchire l’ispirazione dei visitatori.

Uno spazio per gli Chef
La nuovissima Hall Paul Bocuse (10.500 mq) sarà essenzialmente dedicata allo Spazio degli Chef ed ospiterà uno spazio concorsi completamente rivisitato con il raddoppio della capacità dei posti in tribuna (circa 1500). I box cucina più aperti offriranno agli spettatori un’ottima visibilità delle prove. Per il 2011 la concezione di questo spazio è posta sotto il segno dello sviluppo sostenibile, filo rosso della decorazione del Villaggio e dell’allestimento dei box cucina.

L’Italia a Sirha
L’Italia è sempre stata ben rappresentata al Sirha, sia per il numero degli espositori che in termini di qualità e diversità. Nel 2011 almeno 76 regioni italiane dimostreranno l’arte del cibo su oltre 600 mq di stand: Parma Alimentare, Regione Campania, Camera di Commercio di Bergamo, Latina, Reggio Emilia, Perugia ed il Consorzio Romagna Alimentare.
Nei singoli stand e per tutti i settori di attività del salone saranno inoltre presenti più di 60 società italiane. Il sostegno ed il forte coinvolgimento della Camera di Commercio Italiana a Lione mostrano il grande interesse che il Sirha rappresenta per le imprese della penisola che desiderano promuovere i loro prodotti all’estero.

Insomma, impossibile mancare: la scena mondiale delle tendenze è solo al Sirha!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>