Guida di viaggio a Edimburgo:la città scozzese per eccellenza!

di Blogger2 Commenta

 La Scozia è un paese moderno i cui maggiori introiti, più che dall’agricoltura, dalla pesca e dalla produzione di whisky, derivano dal turismo, dal petrolio, dal metano del Mare del Nord e dalla cosiddetta Silicon Glen (la regione di Fife, che si sviluppa a nord-est di Edimburgo), che è una specie di Silicon Valley locale, con un’alta concentrazione di aziende specializzate in elettronica e tecnologia.

Edimburgo è una città portuale, divenuta ricca anche grazie alle sue miniere di carbone che possono tuttora essere visitate intorno alla città. Il suo splendore è testimoniato dagli antichi edifici che occupano tutta l’area centrale, stupende case del ‘500 e monumentali capolavori georgiani e vittoriani. Vi sono così tanti edifici considerati importanti sotto l’aspetto storico o architettonico che l’intera città è stata dichiarata Patrimonio mondiale dell’Umanità dall’Unesco.

Edimburgo è una delle mete turistiche più popolari del Regno Unito. Sviluppata come città a partire dal 7° secolo e divenuta capitale della Scozia nel 1437, ha avuto una storia molto turbolenta. E’ stata saccheggiata dagli Inglesi ai tempi di Enrico VIII, occupata dai Francesi ed è stata sede principale del riformismo iniziato da John Knox. Solamente recentemente è divenuta sede del nuovo Parlamento Scozzese.

Edimburgo si trova sulla costa est della Scozia presso la riva meridionale del Firth of Forth (estuario lungo circa 90km del fiume Forth), sul quale sorge il porto. La città è dominata dal suo castello che si trova in cima ad un vulcano estinto. L’Edinburgh Castle si presenta oggi in forme cinquecentesche, ma la sua costruzione risale già all’ undicesimo secolo.

Edimburgo non solo è bellissima, ma ha in se quasi tutti i canoni per essere la città perfetta.
Un esempio di organizzazione e di civiltà dei suoi abitanti che trova paragoni in pochissime altre città mondiali.
Gli Scozzesi sono orgogliosi di Edimburgo e lo dimostrano in ogni attività al servizio della città.

Tutto è efficientissimo, dai bus alla pulizia dei bagni pubblici: nei cantieri gli operai, al 90% tutti scozzesi, lavorano con un entusiasmo e tranquillità.

Si respira un’atmosfera rilassata anche in tempi di crisi come questi. Nei Musei o nei locali pubblici sarete accolti sempre con un sorriso e con una frase gentile; gli abitanti di Edimburgo vi faranno sentire come se foste a casa vostra.
I numerosi giovani che troverete in città danno un’aria sbarazzina e spensierata ad Edimburgo e certamente penserete: “come sarebbe bello se i miei figli venissero a studiare qua”.

Per quanto riguarda la ricettività turistica tutti i numerosi Hotel di Edimburgo hanno ottimi standard qualitativi.
Se visiterete Edimburgo con i bambini sappiate che non avrete problemi nella maniera più assoluta: troverete rampe per i carrettini e servizi ad hoc in ogni angolo della città.

La città di Edimburgo è sicuramente la città scozzese piú visitata dai turisti di tutto il mondo. Questo perchè conserva tuttora inalterato tutto l’orgoglio di essere la capitale della Scozia, baluardo e simbolo di libertà.
Il suo centro storico è uno dei più belli e meglio conservati d’Europa.
Oltre al celeberrimo Castello di Edimburgo ci sono tante altre attrattive da vedere.

Se poi volete a soli 12 Km dalla città ma servita da un comodo servizio bus vi è la famosissima Rosslyn Chapel, celebre negli ultimi anni perchè vi è ambientato il Codice da Vinci.

Una visita al magnifico Edimburgh Castle, simbolo dell’ indipendenza Scozzese è d’obbligo. Troverete una vista fantastica da ciascun lato ed i principali simboli reali di questa nazione.

Scendendo giù per il Royal Mile (una sequenza di 4 strade) si arriva al Palazzo di Holyroodhouse, nel vecchio centro medievale della città. Questa è la residenza ufficiale della Regina in Scozia. Si possono visitare le stanze statali, la camera da letto di Mary Queen of Scots, l’Abbazia, le gallerie d’arte ed i giardini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>