Stress da vacanza: il letto è la cosa più importante per il turista

di Redazione Commenta

Il portale di ricerca e confronto prezzi www.trivago.it ha condotto un sondaggio ai turisti di tutta Europa per scoprire le abitudini da vacanza, in particolare i principali fattori che determinano un buon pernottamento in Hotel. Il 56% dichiara di dormire male in Hotel e di preferire il letto di casa. Un letto di scarsa qualità, un cuscino scomodo, temperature non ottimali: questi i principali motivi che rovinerebbero il sonno dei turisti. Per gli Italiani per dormire bene è importante il design e l’atmosfera della camera mentre per i polacchi é fondamentale il partner con cui si divide il letto.

L’importanza del materasso negli hotel
Il pernottamento perfetto in Hotel comincia da un buon sonno, e per dormire bene serve un materasso di qualità. Nessun dubbio per i viaggiatori europei, sul cui campione (7561 intervistati) è stato condotto un sondaggio da trivago.it, primo portale di ricerca e confronto prezzi Hotel Europeo. Trivago ha chiesto ai suoi viaggiatori come hanno dormito nell’ultimo Hotel visitato e da cosa dipende in genere la qualità del loro sonno.
Il 56% degli intervistati ha dormito male durante l’ultimo soggiorno; hanno difficoltà ad adattarsi ad una camera d’hotel in particolare i portoghesi (83%), i polacchi (65%), i tedeschi (59%), spagnoli e olandesi (entrambi 58%), preferendo il letto di casa. Nessun problema, invece, per greci (61%), italiani (55%), inglesi (54%) e francesi (53%) che preferiscono una camera d’albergo al proprio letto.
Per i viaggiatori europei giocano un grande ruolo la qualità del materasso (25% delle risposte), le condizioni e le dimensioni del letto in generale, in particolare per gli olandesi, popolazione conosciuta non a caso per avere la statura più alta del mondo.

La stanza e l’ambiente
Intolleranti ai rumori in vacanza, per gli inglesi la qualità del sonno dipende soprattutto dall’insonorizzazione della camera (24%), considerata importante tanto quanto la comodità del letto. Nonostante si dorma ad occhi chiusi, anche l’occhio a volte vuole la sua parte: è il caso dei greci (23%) e degli italiani (22%), viaggiatori più edonisti, che riposano meglio in un ambiente confortevole e in camere d’atmosfera. Fattore abbastanza irrilevante per i più pratici spagnoli (8%) che al design preferiscono che nella camera d’albergo vi sia un comodo cuscino e delle soffici lenzuola (20%).

Da soli o in compagnia…
Più maliziosi i polacchi che, per assicurarsi un ottimo riposo in Hotel, hanno bisogno di trascorrere la notte con il giusto partner: per il 27% degli intervistati è fondamentale, per dormire bene, essere in buona compagnia e trascorrere una piacevole giornata (5%). Anche la temperatura della camera è sicuramente un fattore rilevante, in particolare per italiani (11%) e inglesi (11%); subito seguito dal fattore sicurezza che interessa l’11% dei portoghesi. Sembra infatti che i sistemi di sicurezza dell’hotel e della stanza (chiusura della camera, cassaforte, etc) contribuiscano a far dormire sonni tranquilli i turisti lusitani.

Vacanza o lavoro?
Tra gli altri fattori chiave di un buon pernottamento menzionati dai viaggiatori nel sondaggio anche “il motivo del soggiorno”; la differenza tra un pernottamento di tipo business o di quello classico da vacanze contribuirebbe non poco alla qualità del sonno. A chiudere, “come è stata trascorsa la giornata appena conclusa” e “gli impegni che li attendono del giorno dopo”, sono gli altri fattori non irrilevanti nei giudizi di pernottamento.

Il sondaggio
Il sondaggio è stato condotto online da trivago.com su 9 piattaforme internazionali/mercati turistici: trivago.it; trivago.de; trivago.co.uk; trivago.fr; trivago.es; trivago.pt; trivago.pl; trivago.gr; trivago.nl . Il campione ha interessato 7561 intervistati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>