Guida di Viaggio a Bristol:da sempre uno dei maggiori porti occidentali

di Redazione Commenta

La City of Bristol è una città e una contea, un distretto non metropolitano e autorità unitaria con status di city del Sud Ovest dell’Inghilterra, Regno Unito.
Bristol ha qualcosa da offrire al viaggiatore di qualsiasi tipo. Il suo cuore pulsante è il fiume Avon, che si snoda per tutta la città e lungo il quale vi sono negozi, caffetterie e bar per tutte le tasche. A soli pochi metri dal fiume e in qualsiasi direzione, potete fare un salto nella Bristol industriale, una incredible esperienza per il vostro palato esigente. Una visita a Bristol è davvero una esperienza da ricordare.

A causa della sua posizione geografica la città gode di un clima caratterizzato da inverni rigidi e da frequente piovosità, per cui una visita và programmata soprattutto nell’arco della bella stagione, quando le temperature sono migliori e le giornate più lunghe.
Bristol deve la sua importanza alla posizione strategica che occupa alla foce dell’Avon, che l’ha resa da sempre uno dei maggiori porti occidentali della Gran Bretagna e che, soprattutto a seguito della scoperta del continente americano, ha portato molte ricchezze e prestigio alla città.

Origini e Storia:
La città di Bristol, nome che nella lingua inglese antica significherebbe Piazza sul Ponte, esisteva fin dagli inizi del XI secolo e, sotto il governo normanno, vi fu costruito uno dei più potenti castelli del sud dell’Inghilterra.
Nel XII secolo Bristol diventò un porto importante, poiché passava da là la maggior parte del traffico per l’Irlanda.
Nel 1247, fu costruito un nuovo ponte e la città si estese assorbendo i sobborghi. In tale periodo, Bristol divenne anche un importante centro manifatturiero e di costruzione di navi.
Nel 1497, la città fu il punto di partenza del viaggio esplorativo di Sebastiano Caboto verso l’America del Nord.

Bristol è riuscita perfettamente a mantenere la sua eredità marittima e architettonica e allo stesso tempo diventare una città moderna nella quale potrete fare qualsiasi cosa, a prescindere dai vostri gusti. L’orgoglio storico della città è l’opera dell’ingegnere vittoriano Isambard Kingdom Brunel, con il suo ponte sospeso che abbraccia la gola dell’Avon, che non è solo da considerare un posto da visitare, ma un vero simbolo della città. Aperto all’innovazione, il centro scientifico della città celebra i progressi tecnologici della nostra era e il 21° secolo.

Punti d’interesse:
Oggi è soprattutto un importante centro amministrativo e industriale (famoso per la produzione dell’omonimo cartoncino e per quella della tecnologia), ma merita comunque di essere visitata in virtù di un bel centro storico parzialmente ricostruito dopo i bombardamenti della seconda guerra mondiale.

Inoltre Bristol è sede di una prestigiosa università ed è al centro di una zona di notevole interesse turistico (dalla città si possono facilmente raggiungere Bath e Stonehenge) e gastronomico, vista la vicinanza di Cheddar, dove si produce l’omonimo formaggio, e la buona produzione di vino.

La Cattedrale: situata in una suggestiva posizione si trova il principale edificio religioso della città, risalente al XVI sec., che ospita al suo interno numerose opere d’arte tra cui spicca sicuramente il Coro. Affianco alla cattedrale si trova la Lord Mayor’s Chapel.

La Città Vecchia: partendo da Queen Square si può visitare la zona del centro, parzialmente ricostruita dopo la seconda guerra mondiale, che ospita numerosi luoghi d’interesse come la Arnolfini Gallery, dedicata al teatro e al cinema, e il Royal Theatre, in stile georgiano. Proseguendo verso nord si giunge nella zona di Corn Street, centro della vecchia città medievale in cui si trovano le chiese di St. Stephen, All Saints e la Christ Church. Tutta la zona circostante è isola pedonale e vi si trovano i principali negozi di Bristol. Molto caratteristica è la salita di Christmas Steps, in cui si trovano numerosi antiquari.

La zona dell’Università: si sviluppa attorno al maggiore polo culturale della regione questa parte della città in cui si trovano il City Museum and Art Gallery, che espone un interessante collezione di pitture, e la Georgian House.

Altre destinazioni a Bristol: nella zona del Floating Harbour si possono visitare l’Industrial Museum, che ripercorre la storia dell’industria locale, e soprattutto la chiesa di St. Mary Redcliff, risalente al XIV sec. e considerata una delle più belle di tutta la nazione.

Altre destinazioni nei pressi di Bristol: a sud di Bristol si trova l’interessante località di Wells, conosciuta in virtù della sua Cattedrale e del Bishop’s Palace. Poco distante si trova Cheddar, conosciuta in tutto il mondo per la produzione dell’omonimo formaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>