Dieci luoghi splendidi che non potete mancare di visitare in Francia

di Blogger Commenta

https://www.mondoviaggiblog.com/wp-content/uploads/2011/05/Dieci-luoghi-splendidi-che-non-potete-mancare-di-visitare-in-Francia.jpgDa oltre vent’anni sul tetto del mondo: non è uno slogan ma la realtà della Francia, dal 1990 prima destinazione turistica mondiale. Una ricchezza che è frutto, anzitutto, della varietà della nazione transalpina. La redazione di Easyviaggio.com invita a visitare dieci luoghi francesi da scoprire o da riscoprire, per un percorso di viaggio che, partendo dal web, può diventare autentica ispirazione.

Lille
A Lille passato, presente e futuro si fondono in un continuum architettonico in cui le testimonianze di varie epoche si sovrappongono: il tutto, senza quell’aria polverosa e sonnacchiosa che hanno certe città dal glorioso passato. Il risultato non è solo piacevole dal punto di vista estetico, ma anche perfettamente vivibile. Le officine del Maisons Folie riassumono perfettamente lo spirito della città: l’edificio mantiene tutt’ora la sua identità storico-architettonica, ma è stato fatto rinascere a nuova vita come luogo di cultura e creazione, divenendo inoltre uno degli edifici simbolo di Lille ”Capitale della cultura” 2004. Una città in cui modernità e storia convivono a braccetto: si consiglia una visita a musei tradizionali, come il Palais des Beaux-Arts e il museo dell’Hospice Comtesse, e a luoghi moderni come l’Aéronef, vero crogiuolo di idee cittadino dove si presentano concerti, spettacoli teatrali e di danza.

Nizza
Gli appassionati d’arte prendano appunti: con 32 monumenti storici e 19 musei e gallerie Nizza è la seconda città d’arte della Francia per numero di musei, subito dopo Parigi. Dal Museo di Matisse, che vi soggiornò nel 1917, all’arte asiatica, ce n’è per tutti i gusti. La città stessa è una vera e propria opera d’arte, con le facciate colorate, dal giallo ocra al rosso, nella Vecchia Nizza, i mercati di frutta e verdure, pesce e fiori, e l’esplosivo carnevale. Anche il mare e i profumi delle specialità culinarie locali (pissaladières, ratatouille, pan bagnat…) sono un’ottima ragione per visitare questa vivace città della Costa Azzurra.

Saint-Malo
Jacques Cartier, René Duguay-Trouin, Surcouf… Ecco alcuni dei grandi e temibili bucanieri che sono passati da questa città affacciata sull’Atlantico, patria del ben più noto Chateaubriand, autore tra l’altro di “Memorie dall’Oltretomba”. Le mura di questa cittadina di origine medievale racchiudono e custodiscono molti tesori: le case di alcuni corsari e armatori, la tomba del celebre scrittore e una cattedrale la cui costruzione è durata sette secoli. I suoi abitanti non peccano certo di modestia né mancano di campanilistico amor patrio, come dimostra un motto locale che dice: “Prima Malouin (ossia abitante di Saint Malo), dopo bretone e, se resta ancora qualcosa, francese”. È bene quindi non sottovalutare il fascino di questa insolita meta!

Arcachon
La splendida città, affacciata sull’omonimo bacino, all’ombra della Duna di Pyla, si divide in realtà in quattro differenti entità: la città d’Estate, la città di Primavera, la città d’Autunno e la città d’Inverno. Ciascuna di queste ”città stagionali” possiede un carattere ben distinto: proprio come l’anno solare si divide in stagioni ben definite. Arcachon è la sola città dove si può passare direttamente dall’estate all’inverno. Non ci credete? È proprio così: un ascensore collega direttamente la città d’Estate alla città d’Inverno. Quest’ultima, inizialmente destinata ai malati di cuore, è stata trasformata in un arboreto. Non perdetevi quest’oasi di relax e di pace!

Deauville
L’antico e umile villaggio di Dosville è stato trasformato in un vero e proprio regno di eleganza dal duca di Morny durante la Belle Epoque. Vennero così costruiti l’hotel Normandy (1912) e il casinò, il Royal Hotel (1913), la nota Promenade des Planches in legno esotico, l’Hotel du Golf (1929), una serie di infrastrutture come la Stazione e l’aeroporto internazionale di Deauville Saint-Gatien (1931), oltre a numerosi centri sportivi, come ad esempio l’Ippodromo di Deauville-Clairefontaine (1928).
In effetti la città è diventata meta dell’élite parigina negli années folles, ed è ancora oggi meta di vacanze all’insegna dello chic e di feste eleganti, sport e ozio sulle spiagge.

Bordeaux
Oltre al noto vitigno, ben poco si sa di Bordeaux, incantevole città attraversata dalla Garonna, a breve distanza dalla costa atlantica. L’eccellenza vinicola è solo uno degli aspetti della sua variegata vivacità culturale. A partire dagli antichi quartieri di Saint Pierre e Saint Michel, significativo esempio di gotico, per arrivare a Saint-Eoli e all’Hôtel de Ville, dove troneggiano la cattedrale di Saint-André e il Palazzo Rohan fino a moderni edifici come il tribunale realizzato nel 1998 da Richard Rogers, la città ha saputo conservare un certo fascino anche dal punto di vista architettonico, tutto da scoprire.

Biarritz
Un piccolo e umile villaggio di pescatori di balene trasformato, a partire dal XVIII secolo su impulso della Contessa di Montijo, in una prestigiosa località di villeggiatura, nonché in un centro termale di fama mondiale. Lo spirito della vecchia Biarritz perdura nelle suggestive crampottes (antiche capanne dei pescatori), che ospitano oggi botteghe artigiane e piccoli ristoranti. Da non perdere la spiaggia di Miramar, il casinò e la Roccia della Vergine, che deve il suo nome alla statua della Vergine che la sovrasta, attaccata alla terraferma da una passerella metallica costruita da Eiffel in persona, che permette di raggiungere un magnifico belvedere. La stazione balneare si presta inoltre a molte attività: talassoterapia, spa, golf, il surf, la pallacorda basca e il rugby.

Toulouse
Città varia e vivace, Tolosa: a partire dal quartiere latino, centro nevralgico della vita studentesca, pieno di bar e locali. Il cuore pulsante della città è però la piazza del Capitole, su cui si affaccia la sede del Comune e del Teatro Nazionale, inconfondibile edificio con le sue otto colonne in marmo rosa. Anche la Basilica di Saint Sernin, uno dei maggiori esempi di architettura romanica in Francia, è una tappa imperdibile. Appena attraversata la Garonna, il quartiere di Saint Cyprien mostra le sue viuzze nascoste e gli antichi macelli del XIX secolo: oggi è sede di musei d’arte contemporanea. La Prairie des Filtres è un’oasi di aria pulita e relax.

Lione
Lione è un vero e proprio libro di storia dell’architettura a tre dimensioni: dalla pianta romana della città, anticamente Lugdunum, alle abbazie e alle chiese, testimonianze tangibili di arte romanica e rinascimentale, fino ad arrivare ai giorni nostri con l’Hotel de Ville e la Cité Internationale. Il Museo dei Tessuti e delle Arti Decorative racconta il passato tessile della “città della seta”, che ancora oggi coltiva la sua tradizione legata al settore moda con nomi come Nathalie Chaize, Millésia-Nina Ricci o Max Chaoul, figure di spicco evocate al Village des Créateurs del Passage Thiaffaut, nel quartiere della Croix Rousse. Un ultimo suggerimento riguarda la cuisine: da non perdere i bouchons!

Strasburgo
L’intero centro storico è stato catalogato come Patrimonio Mondiale dall’Unesco. La cattedrale gotica e la chiesa di San Tommaso (XII-XV secolo), le chiese di Saint-Pierre-le-Vieux (XII-XIV secolo), Saint-Pierre-le- Jeune (XIII-XV secolo), Saint-Etienne (XIII sec.) a fianco di musei come quello de l’Oeuvre e di aperture di taglio moderno sono alcuni esempi delle meraviglie che si possono trovare in questa città. Ad esse si affiancano dal 1992 alcune sedi dell’Unione europea, tra cui quella del Parlamento.
Da assaggiare assolutamente la choucroute (versione francese dei crauti), il baeckeoffe (un misto di patate e legumi) e o gli spaetzle (pasta fresca simile ai nostri gnocchi), oltre ai prelibati vini bianchi.

Easyviaggio
Parte del gruppo Easyvoyage.com, lanciato in Francia nel 2000 da Jean-Pierre Nadir, Easyviaggio.com approda in Italia l’11 marzo 2008. Primo portale d’informazione e mediazione completamente dedicato al turismo, Easyviaggio.com ha già raggiunto dei risultati molto importanti: oltre 500 mila visitatori unici al mese, più di 200 mila click rimandati ogni mese verso gli operatori e oltre 900.000 abbonati alle newsletter. Easyviaggio.com offre un approccio originale grazie alla combinazione di cinque elementi: forti contenuti editoriali, comparazione tra le offerte del mercato (voli, circuiti, soggiorni, hotel), classificazione degli hotel, community on-line e la newsletter con selezione di offerte speciali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>