Il turista over 50: identikit del viaggiatore ideale

di Blogger 1

Hanno gusti raffinati, dispongono di molto tempo libero durante tutto l’anno, si dedicano ai propri hobby, sono attenti alla cura del corpo e amano viaggiare: è questo il profilo del turista senior, una fascia di utenza in aumento nel nostro Paese e spesso con una buona capacità di spesa. A questo segmento Ttg Italia (www.ttgitalia.com/pagine/pagina.aspx) – azienda che si occupa dell’organizzazione di eventi per i professionisti del turismo – ha dedicato due tappe del Roadshow ‘+ 50’ riservato agli operatori che vogliono formarsi su questo target. Hanno aderito aziende di promozione territoriale, enti del turismo esteri, fondazioni private e tour operator.

Le esigenze del viaggiatore over 50
Con l’avanzare dell’età, i viaggiatori hanno esigenze specifiche e comportamenti di consumo inevitabilmente legati a specifiche necessità medico-sanitarie. Occorre dunque che i fornitori di servizi di viaggi conoscano la tipologia di clientela per offrire un prodotto che ne soddisfi le esigenze e al tempo stesso per aumentare il proprio business: in questi anni, infatti, il turismo senior aumenta con un ritmo di crescita annuo del 15%, percentuale superiore al turismo giovanile. Molto più dinamici che in passato, oggi i turisti senior hanno aspirazioni sempre più sofisticate, ma sanno anche ben premiare gli operatori e spesso rimangono fedeli al punto vendita, sottoscrivendo pratiche di elevato valore economico. La sociologia li suddivide in due ampi segmenti: i deluxe guys, amanti del lusso e dell’eccellenza e i pleasure glowers, i cosiddetti anziani orientati alla sperimentazione, all’esplorazione mentale e all’innovazione. Numerosi gli espositori che hanno partecipato all’evento, segno che il mercato guarda con interesse crescente a questo segmento, intuendone le grandi potenzialità e gli ulteriori sviluppi nel breve termine.

La proposta del Fai
A presentare il proprio prodotto anche il FAI, Fondo Ambiente Italiano (www.fondoambiente.it), che ritiene strategico l’incontro diretto con Cral e agenzie di viaggi per intercettare questa tipologia di clientela, sinonimo di raffinatezza e qualità. “Con la partecipazione al Roadshow organizzato da TTG Italia – commenta Elena Monti, promozione e progetti turistici per il FAI – abbiamo voluto sensibilizzare gli operatori verso un turismo culturale di qualità. Abbiamo incontrato un pubblico sensibile e maturo al quale presentare le nostre proposte di visita riscuotendo un ottimo interesse”.

Commenti (1)

  1. bellissimo!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>