Guida di viaggio a Lleida:una città ricca di monumenti e manifestazioni culturali

di Blogger2 Commenta

LleidaLleida è una città di circa 125 mila abitanti nell’ovest della Catalogna ed è capoluogo della provincia omonima. Nella città e nella provincia, tradizionalmente, viene parlato il Catalano anche se lo spagnolo Castigliano viene parlato da tutta la popolazione. Nel passato la città veniva chiamata “Llerda” che era il nome della tribù degli Iberi che si batté invano contro l’invasione romana.

Origini:
Sotto l’impero romano la città raggiunse il massimo del suo splendore. La città era in grado di emettere monete e furono costruiti monumenti di altissimo valore come il ponte sul fiume Sicoris le cui fondamenta supportano il peso del ponte moderno attraversato da mezzi molto pesanti. Dopo un periodo di decadenza la città risorse durante il medioevo ma venne conquistata dai mori come la maggior parte della Spagna. Fino al 1717 la città era sede della maggiore università di tutta la penisola Iberica ed ancora oggi è pienamente funzionante.

Punti d’interesse:
I monumenti da vedere sono molti: la cattedrale Seu Vella costruita in stile Gotico e trasformata anche nei secoli passati in fortezza militare; interessante una visita all ’Institut d’Estudis Ilerdencs, anticamente un ospedale costruito in stile Gotico, oggi museo storico e centro di ricerca aperto ai visitatori; la Paeria che è un sito archeologico con rovine del periodo romano e del periodo dei Mori; il castello di Gardeny, una fortezza usata dai cavalieri templari nel medioevo.

La città è molto ricca di manifestazioni culturali ed una delle più importanti è il festival del cinema Latino-Americano che viene tenuto ogni anno nel mese di maggio. Dal 2005 viene tenuto ogni anno fuori dalla cittadina nel mese di luglio anche il festival rock chiamato “Senglar Rock”. La città diede i natali anche a personaggi famosi nel campo della musica come il compositore Ricardo Vines ed il compositore romantico Enrique Granados.

Seu Vella
La cattedrale gotica di Lleida.
È l’antica cattedrale della città (in catalano Seo Vella) e senza dubbio ne è l’emblema. Sorge su un’altura che attraversa la città. La sua costruzione durò 75 anni, dal 1203 al 1278.
Disputaciò Baixada de l’Audiència
Palazzo di fine XIX secolo, importante artisticamente per le sue facciate.
Plaça de Sant Joan
Dove si trova la chiesa neogotica di Sant Joan, sorta sui resti di una chiesa medievale le cui rovine si possono ammirare nel museo sottostante.
Indíbil i Bandoni
Statua sulla Avinguda de Francesc Macià, replica di “Primer grito de indipendencia”. I personaggi raffigurati sono Indortes e Istolaci, due capi betici, eroi molti amati dai lleidani.
Paeria
Uno degli edifici del romanico civile più importanti di tutta la Catalogna. Suggestiva la visita ai sotterranei ed alla annessa prigione della Santa Inquisizione.
Sant Pere
Una delle più belle chiese della città, al cui interno sono notevoli l’insieme di affreschi sulla deposizione dalla Croce del pittore Serrasanta.
El Roser
Monastero costruito nel 1699 utilizzando parti di un altro monastero. Nel tempo ha avuto anche la funzione di prigione, ma oggi ospita la scuola municipale di Belle Arti, la Biblioteca e l’archivio storico.
Sant Martì
Chiesa eretta alla fine del XII secolo, che ospita numerose sculture in legno e cristallo.
Suda Roca Subirana
Antica fortezza che nel tempo ha avuto molteplici funzioni e subito gravi danni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>