L’Italia dei Longobardi patrimonio mondiale dell’Umanità

di Redazione Commenta

Monumenti ed edifici di culto dell’Italia Longobarda, un patrimonio tanto prezioso da essere entrato di diritto tra i beni dell’Unesco considerati Patrimonio mondiale dell’Umanità. L’Unesco ha infatti accolto la candidatura dei luoghi dell'”Italia Longobardorum” presentata nel 2008 dal Governo Italiano, inserendo sette capolavori dell’arte e dell’architettura longobarda come un unico sito turistico come itinerario che comprende tutta Italia, dal Gargano fino al Friuli.

ITALIA LONGOBARDORUM
Ancora una volta la storia ci regala un immenso patrimonio che è testimonianza dei tempi che furono: l’Italia è infatti l’unico paese ove restano testimonianze ben precise del percorso di conquista dei Longobardi lungo la penisola: nella primavera del 568 re Alboino giunse con la sua armata dall’Ungheria, attraversando le Alpi Orientali e conquistando il Friuli. Da qui i “barbari” si inoltrarono in Lombardia e poi giù fino al centro Italia e, ancora, la Puglia.
Per chi fosse affascinato da questo pezzo di storia italiana, esiste il sito dell’Italia Longobardorum, dove è possibile consultare l’elenco dei luoghi di culto, d’arte e di potere dei Longobardi in Italia e – naturalmente – con spunti sulla storia e le attività correlate.

Buona navigazione nella storia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>