Isole Egadi: sua maestà il tonno

di Francesca Spanò Commenta

L’arcipelago noto per i suoi fondali indescrivibili e per un mare da favola, è sede di una delle ultime tonnare del Mediterraneo per cui la gastronomia locale, tra l’altro ottima non può non fare capo al sempre squisito tonno. Viene consumato in mille modi diversi ma un piatto tipico da provare sicuramente lo vede in primo piano crudo con le erbe, ma pure in agrodolce con la cipolla, nel ragù con la pasta, ai ferri o in umido con il vino bianco e le patate. Molto semplicemente per chi non ama le pietanze elaborate è in grado di farsi ricordare anche semplicemente con la pasta insieme al pomodoro e ai capperi. Apprezzatissimi in questo senso, gli spaghetti con le patelle, un noto frutto di mare. Tra i primi piatti, inoltre, al ristorante vi capiterà di notare il sugo al “gambero verde” da tenere d’occhio. Parliamo di un composto a base di pepe verde, basilico, gamberi, panna e prezzemolo.

Sapete cosa sono le frascatole? Allora non esitate a ordinarle al ristorante. Si tratta di una sorta di couscous a grana grossa mescolato a cavolfiore, carciofi e fave. Buone le busiate, i fusilli caserecci con pomodoro, basilico, trito di mandorle, aglio e olio. Passiamo quindi ai secondi che, come in tutta la Sicilia del resto, alle Egadi raggiungono l’eccellenza. In primo piano ecco il pesce spada ma anche i ricci di mare, le cernie e l’aragosta.

 

Non sono pochi coloro che optano per i cappellini all’aragosta in brodo di gamberi o la zuppa di aragosta con gli spaghetti. In Sicilia, al pesce non di rado si accoppiano le melanzane, soprattutto alla “norma”, cioè fritte con pomodoro e ricotta salata: incredibile squisitezza. Tra gli elementi che a tavola non mancano mai poi pure il finocchietto selvatico, i capperi e la ricotta. Prodotti tipici da portare a casa? Sicuramente la bottarga, il mosciame che è la parte magra del tonno essiccata e salata e la ventresca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>