Ferrara: alla scoperta di Palazzo Diamanti

di Giulia T Commenta

La città di Ferrara, culla della dinastia estense, è ricca di moltissimi tesori artistici ed architettonici, che la rendono una città piacevolissima per un’escursione giornaliera. Tra i palazzi più belli della provincia emiliana, senza dubbio possiamo annoverare Palazzo dei Diamanti: costruito per conto di Sigismondo D’Este da Biagio Rossetti, risale alla fine del 1400. Il Palazzo è così denominato grazie alla particolarissima forma degli oltre 8.500 blocchi di marmo che compongono il suo bugnato ed è uno degli edifici rinascimentali più celebri al mondo.

Al piano terreno sono situati gli spazi adibiti ad importanti esposizioni temporanee, organizzate da Ferrara Arte e dalle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara, mentre al primo piano l’edificio ospita la Pinacoteca Nazionale di Ferrara, che conserva una collezione storico-artistica di eccezionale valore. Il Palazzo ospita sempre mostre interessanti: attualmente è possibile visitare la mostra Gli anni folli, la Parigi di Modigliani, Picasso e Dalì.

La mostra, in corso dall’11 settembre scorso fino all’8 gennaio 2012, ripercorre la folle storia della vita parigina dalla Grande Guerra fino agli anni trenta: una Parigi in fermento, che scalpita per restare al passo con la modernità dilagante, in un clima di rinascita che fa della città il laboratorio internazionale della creatività con i suoi artisti, tra i più importanti al mondo.

Grazie a questa importante mostra temporanea sarà possibile amminrare dipinti di alcuni dei più grandi artisti che hanno contribuito a rendere grande Parigi in quegli anni. Modigliani, Chagall, Van Dongen, Foujita o Soutine della Nuova scuola parigina, ma anche i maestri impressionisti come Renoir e Monet. Accanto a loro, i protagonisti della rivoluzione cubista sono ormai delle celebrità: Picasso, Braque, Legér e Gris: le convenzioni della società borghese vengono prese di mira dalle creazioni dadaiste di Picabia, Duchamp, Arp e Man Ray, i quali rompono gli schemi grazie al loro spirito ribelle e anticonformista.

Gli anni folli, la Parigi di Modigliani, Picasso e Dalì Palazzo dei Diamanti, corso Ercole I d’Este 21: biglietti Intero euro 11,00 e ridotto 9,50. Aperto tutti i giorni, feriali e festivi, lunedì incluso 9.00-19.00. Foto www.trivago.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>