Halloween a New York 2011: si avvicina la Festa delle Streghe

di Redazione Commenta

 

Halloween è sentita moltissimo come festa a New York e nonostante ormai in Italia da qualche anno è diventata un appuntamento altrettanto importante è chiaro che resta questa la patria dell’evento, dove da sempre  i più piccoli crescono  a “dolcetto o scherzetto?”. Nella Grande Mela a questa serata speciale tra brivido e mistero, si preparano proprio tutti dai bambini agli adulti, seguendo una tradizione che non accenna a diminuire nel corso degli anni. I più grandi poi fanno quasi a gara con vicini e parenti a chi riesce a decorare meglio o in modo spaventoso la propria abitazione.

Ecco che abbondano quindi le zucche illuminate e oggetti macabri sempre diversi e bizzarri.Non manca l’immagine che abbiamo noi di Halloween: i ragazzi che per la notte di Ognissanti bussano alle porte e travestiti da zombie o di fantasmi e cercano leccornie. Tanto attesa l’esclamazione Trick or trat, dolcetto o scherzetto. Tra gli eventi collaterali, comunque, ce n’è uno imperdibile che è quello della tradizionale parata  nel Greenwich Village  che riunisce le varie maschere più sorprendenti e terrificanti della città.

 

La festa comincia la sera del 31 ottobre dalle 19:00 e si svolge lungo la 6th Avenue dall’incrocio con Spring Street fino alla 21th Street. Partecipano, tra gli altri, pure 53 bande musicali e poi ballerini, artisti e tantissime persone travestite. Una situazione curiosa ma molto divertente che non ha nulla a che vedere con le varie festicciole a carattere quasi carnevalesco che si organizzano da noi da qualche tempo. Le migliori maschere, anzi proprio la più bella in assoluto, viene premiata con il premio dell’Annual Village Halloween Costume Contest. Di sicuro un appuntamento particolare che potrebbe coincidere con la visita della città in questo periodo in cui ancora le temperature non sono troppo basse, se non cambia il clima improvvisamente. Vivere Halloween direttamente in America, insomma, è una esperienza da provare almeno una volta nella vita.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>