Natale 2011 in Olanda o in Belgio? Tradizioni e usanze

di Francesca Spanò Commenta

Babbo Natale ha la barba bianca, è vestito di rosso ed è piuttosto anziano e sorridente. Questa è l’immagine che abbiano noi di Santa Claus, ma sarà davvero così e poi da dove deriva il mito di questo simpatico signore che porta i doni ai bambini di tutto il mondo la notte del 24 dicembre? Simili fattezze sono dovute al disegno realizzato dal grafico pubblicitario della Coca Cola Company, Huddon H. Sundbolm, ma le sue origini in fondo sono ben diverse e fanno capo al culto medievale di San Nicola di Mira, vescovo turco del IV secolo molto amato nell’Occidente cristiano. Varie modifiche nel corso del tempo, hanno portato all’attuale figura di “Papà Natale”. Va da sé che trascorrere il Natale 2011 in questo Paese può essere molto divertente ed istruttivo, come anche in Belgio, ma andiamo a scoprire qualche dettaglio in più sul periodo di festa.

 In Olanda la sua origine è legata anche al 6 dicembre, giorno in cui i bambini lo attendono per ricevere i regali. Lo stesso avviene pure nel Lussemburgo e in Belgio. Una data in cui, tra l’altro, viene eletto un piccolo vescovo che godrà, per l’intera giornata, di ampi poteri. Babbo Natale che quasi tutto l’anno vivrebbe in Spagna in questi giorni con un suo fido aiutante visita le case dei più piccoli e lascia doni, mangiando i dolcetti lasciati per l’occasione e trovando la paglia e le carote per il cavallo.

Al suo arrivo nei Paesi Bassi ed in particolare, al Porto di Amsterdam, ogni anno, una grande folla si riunisce per salutarlo. Gli stessi olandesi, in passato hanno trasferito le loro credenze a New Amsterdam, poi ribattezzata New York. In questi giorni il cibo diventa fondamentale, tanto che in Belgio il 5 dicembre si preparano dei biscotti che un tempo avevano forma umana e rappresentavano proprio San Nicola. Sempre in Belgio, il 25 dicembre, il pranzo è molto ricco, mentre il dolce  riprende il tronco di Natale francese, completato però con un piccolo Gesù Bambino di zucchero.

foto: l’albero di Natale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>