Una vacanza in Giappone completamente gratuita

di Redazione Commenta

Il titolo sembra una fregatura ed, invece, è vero, almeno se ve la sentite di giungere adesso nella zona più sismica del mondo e dove il terremoto di marzo 2011 ha lasciato ferite fin troppo profonde. Nessuna compagnia aerea che regala biglietti promozionali o offre tariffe interessanti, questa volta a lanciare tale curiosa iniziativa è addirittura l’Agenzia per il turismo del Giappone, alla volta proprio di tale meta. La destinazione, infatti, va rilanciata in qualche modo e oggi i turisti preferiscono cambiare meta piuttosto che non sapere bene se ci sono delle zone contaminate dopo i danni alla centrale nucleare e quali siano i reali rischi per l’immediato futuro.

Dopo lo tsunami e il sisma l’ente ha pensato che forse è il caso di smuovere la situazione pesantemente e lo sta facendo regalando 10mila biglietti. Nessuna limitazione o falsa notizia, i ticket sono davvero in regalo per chi vorrà partire.  Come si fa a tentare di ottenerli? Bisogna semplicemente fare domanda sul sito dell’agenzia giapponese e guardare tutte le info, specificando poi qual è la regione che si desidera visitare. Le informazioni dettagliate potete trovarle su www.turismo-giappone.it.

 

Non tutti chiaramente riusciranno a vincere anche perchè c’è da giurarci che di fronte ad un regalo del genere, saranno milioni coloro che chiuderanno gli occhi sui possibili pericoli e non avranno dubbi a partire. Un solo obbligo quello che avranno i viaggiatori selezionati: dovranno  raccontare la loro esperienza di viaggio. In effetti la proposta deve ancora essere ratificata in Parlamento ma ovviamente ha già creato molto clamore fra i turisti che non vorrebbero perdersi una occasione di tale tipo. Voi che ne pensate? Andreste senza alcun timore in Giappone? Del resto già ieri si parlava di danno finalmente circoscritto in merito alla centrale di Fukushima, ma in un’area circostante di almeno 12 chilometri l’accesso resta vietato e ci vorranno anni prima che la situazione torni alla normalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>