Vienna a Capodanno 2012: come si festeggia in città?

di Francesca Spanò Commenta

Vienna è indissolubilmente legata alla storia di Sissi, ma se all’interno dei suoi splendidi palazzi è facile immaginare questa donna bellissima ed elegante, all’esterno tra monumenti e manifestazioni a tema rappresenta anche molto di più. Una occasione per viverla al meglio, magari con un last minute che vi faccia risparmiare è proprio il Capodanno 2012, ovunque periodo di altissima stagione ma con un pò di fortuna anche in grado di non svuotare il vostro portafoglio. Per la fine dell’anno Vienna torna ad essere la capitale mondiale della musica classica. Per l’occasione, quindi, non mancheranno in cartellone dei concerti speciali soprattutto al caldo, nei più grandi teatri locali.

Un esempio su tutti proprio in occasione del 31 dicembre, è l’evento che vede la Wiener Symphoniker eseguire la Nona di Beethoven presso la Wiener Konzerthaus. Come dimenticare poi l’appuntamento che è forse il più importante di tutti? Non è possibile mancare  se vi trovate da queste parti al Concerto di Capodanno dei Wiener Philarmoniker, con musiche di Strauss padre e figlio. La location per l’occasione è la Sala d’Oro del Musikverein.

 

Il primo gennaio il concerto principale resta il più seguito al mondo e infatti è ripreso e seguito da 40 Paesi del globo. Si stima la presenza davanti alla tv per vederlo di almeno un miliardo di spettatori. Il 30 e il 31 dicembre, ancora, non mancheranno due anteprime e i biglietti ormai sono molto difficili da trovare a meno di una settimana dal Natale 2011. In ogni caso, una parte viene estratta fra chi ne fa richiesta online con un anno di anticipo, dal 2 al 23 gennaio, sul sito web dell’Orchestra e il resto viene venduto tramite operatori specializzati. A Vienna potete arrivare ad esempio con i voli Air Berlin da Milano Malpensa e Roma o con Austrian Airlines da Roma, Milano, Verona, Venezia e Firenze. Se rimanete qualche giorno in più, tra i tanti monumenti non vi sfuggiranno anche le tante pasticcerie e i caffè del centro, carichi di dolci squisiti: attenzione alla linea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>