Carnevale 2012 a Muggia: costumi e maschere in provincia di Trieste

di Francesca Spanò Commenta

Ha origini medievali il Carnevale a Muggia, che è una cittadina di mare poco distante da Trieste e che ogni anno in questo periodo si veste di colore per ricordare l’evento più allegro dell’anno. Il momento più intenso comunque è rappresentato dal corso mascherato in cui sfilano circa 2000 figuranti in abiti vari e soprattutto d’epoca. In ogni caso con gradazioni cromatiche sempre accese. Stavolta l’appuntamento è quasi arrivato e sarà il prossimo 19 febbraio.

Molto belli pure i monumentali carri allegorici che sono realizzati ogni volta da ben otto compagnie e il tema è diverso per ogni anno. Alla fine della sfilata, una apposita giuria deciderà qual è quello migliore. La manifestazione ha inizio il giovedì grasso, cioè il 16, con l’incoronazione del Re di Carnevale, siglata dall’antico Ballo della Verdura. Viene chiamato in questo modo perché i danzatori si occupano di ballare tenendo in mano dei mazzi composti da frutta e verdura.

Nel frattempo, non mancano le attività collaterali come concerti e piccole sfilate. Gli appuntamenti per bambini, come sempre, animano in questi giorni le stradine vestite a festa e che ricordano lo stile veneziano. La cerimonia conclusiva, infine, è rappresentata il mercoledì delle Ceneri, il 22 febbraio, dai funerali del Carnevale.  L’ingresso all’evento è ovviamente libero e proprio durante la manifestazione Muggia saprà stupirvi. Per giungere da queste parti vi basterà prendere l’A4 Venezia-Trieste uscita Muggia e per maggiori informazioni sulla kermesse vi potete rivolgere all’Associazione delle Compagnie del Carnevale al numero 040-330616. Potrebbe essere una alternativa questo Carnevale ai soliti che siete abituati a vedere, magari non lontano da casa vostra. Un appuntamento ancora più divertente se avete dei bambini pronti a mascherarsi e impazienti di tirare coriandoli e osservare i carri allegorici in movimento. Un modo per non pensare a nulla per qualche ora, rilassarsi e scoprire che il sorriso e le distrazioni rendono la vita più lunga e, soprattutto, più bella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>