Copenhaghen, le attrazioni da non perdere

di Giulia T 1

Copenaghen è una città dalle mille sorprese, un connubio perfetto tra stile e innovazioni, capace di stupire chi la visita. Se vi apprestate a partire per questa splendida città, ecco alcuni appunti di viaggio da ricordare, per non perderere nessuna delle attrazioni tipiche che Copenaghen è in grado di offririvi. Iniziamo il nostro tour dalla mitica e famosissima Sirenetta, adagiata sul suo scoglio, si trova sul lungomare della città di cui è simbolo. Dopo le foto di rito, spostatevi in centro, dove ammirerete il Palazzo Reale di Amalienborg, la residenza invernale della regina e sede del famoso balcone dove i regnanti salutano la folla.

Appena fuori dalla città ecco Tivoli, il più antico parco di divertimenti del mondo: noto per i suoi bellissimi giardini, da dove ammirare i fuochi artificiali, vi si trovano anche le montagne russe Deamon e delle piccole imbarcazioni sulle quali fare un giro. Il Castello di Kronborg a Elsinore, distante circa dieci minuti di treno da Copenaghen, è uno dei più importanti castelli rinascimentali del Nord Europa: la sala da ballo, gli arazzi commissionati da Federico II e le sotterranee del castello vi lasceranno senza fiato.

Da non perdere anche il Museo Nazionale di Copenaghen, che ripropone gli avvenimenti storici della nazione, con giochi di luce e suoni: i bambini ne andranno matti! Spesso vi si possono trovare anche delle mostre temporanee storiche di altri paesi: per chi va di fretta è stata anche fatta una guida per visitare il museo in un’ora visionando solo i dieci mila oggetti più significativi. La Torre Circolare, o Round Tower, è il più antico osservatorio funzionante in Europa: in cima vi si trova anche una piattaforma dalla quale ammirare una vista completa della città. E’ un pò lungo e difficoltoso arrivare fino in cima ma la vista vi ripagherà di tutta la fatica fatta!

Photo credits: Flickr, by Emilio Corvino

Commenti (1)

  1. Per esperienza le faigmlie con 4 bambini sono proprio quelle che hanno meno problemi la cultura della sauna viene inculcata fin da bambini comunque si nella zona piscina e8 meglio avere anche il costume io parlavo di sauna, bagno turco ed eventualmente tinozza con l’acqua fredda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>