Hotel di lusso, un settore che non conosce la crisi

di Giulia T Commenta

I viaggi di lusso non conoscono nessuna crisi: è quanto emerge dal prospetto realizzato dalla Fondazione Altagamma sull’hotellerie di lusso. Le previsioni 2012 sono positive, con una crescita superiore al 2011, che aveva già segnato un +19% rispetto al 2010. Pare vi sia un discreto aumento dello 0,5% per le camere, nel primo bimestre 2012 per le strutture a cinque stelle italiane, con un incremento ulteriore del +5% a Roma e del +29% a Venezia. Flavia Franceschini, direttore generale Astoi commenta:

Cambia la filosofia del lusso, che ormai è sinonimo di qualità del soggiorno, il cliente è più esigente di un tempo. Tra le destinazioni con trend in aumento c’è l’Africa, con Botswana, Namibia e soprattutto Mozambico, che suscita forte appeal.

Insomma mentre in tutto il mondo si discute di crisi econmica e di difficoltà ad arrivare a fine mese, il settore delle vacanze di lusso e dei resort all inclusive non conosce ripensamenti: in vacanza a tutti i costi, nei posti migliori, per sentirsi veramente come un re. Magari tirando un pò la cinghia della cintura e facendo qualche sacrificio in più. Ma ne vale veramente la pena? Voi cari lettori cosa ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>