Capodanno in Oceania, un viaggio in Polinesia

di Francesca Spanò Commenta

 

Cinque anni fa ho scoperto la Polinesia, un paradiso che conquista tutti ma che non rimane nel cuore di molti, soprattutto gli amanti di discoteche e vita notturna notevole. Si perché questo tratto di Oceania è fin troppo tranquillo, regala panorami mozzafiato ma,  dopo cena, è già ora di andare a dormire, anche perché l’alba non arriva tardi. Tuttavia, già il suo nome evoca sfondi da cartolina e cosa ci può essere di più romantico ed emozionante che cominciare l’anno dall’altra parte del mondo? Per giungere tra Tahiti e le isole circostanti, infatti, resterete in aereo tra scali e volo più di venti ore: un sacrificio però ampiamente ripagato quando fermi in aeroporto, vi accoglieranno gli abitanti sorridenti con una collana di tipici fiori di tiarè, al suono dell’ukulele.

Partire adesso a pochi giorni dalla notte di San Silvestro con un last second, potrebbe certo aiutarvi, ma non risparmierete troppo per un tratto di mondo dove arrivare costa poco meno di tremila euro a persona. Questo per una decina di giorni di vacanza. Il paradiso però quella cifra li vale tutti, almeno questa è la mia idea e una volta nella vita un regalo del genere bisognerebbe concederselo. D’accordo con la pesante crisi economica che stiamo attraversando sarebbe meglio risparmiare, in questo caso però smettete di guardare le immagini della Polinesia sui giornali: difficilmente riuscireste a resistere.

Sono 118 in tutto le isole dell’arcipelago, baciato dal sole tra palme, sabbia chiara e chilometriche spiagge. Per quanto riguarda poi il colore del mare il discorso è a parte: sembra che le sue gradazioni cromatiche siano rubate direttamente alla tela di un pittore. Ho vissuto in Polinesia alcune delle ore più belle della mia vita, peccato solo che sia diventato un paradiso fin troppo turistico, ma dormendo nelle case dei pescatori ed evitando i grandi resort si può ancora sognare e respirare l’atmosfera autentica di un tempo da queste parti. Gauguin aveva capito le potenzialità della Polinesia e qui visse molti anni della vita. In Polinesia, non dimenticate di dare una occhiata alle tipiche quanto splendide perle nere, un souvenir che potrete trovare anche ad un prezzo contenuto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>