Pasqua 2013 in Cina, tutto il fascino dell’Oriente

di Francesca Spanò Commenta

 

Il 28 marzo prossimo è l’unica data possibile per partire alla volta della Cina e trascorrere così nel Paese dagli occhi a mandorla la festa della Pasqua 2013. Dovrete partire da soli, ma giunti a destinazione troverete dei connazionali e una guida esperta parlante in italiano per vivere questa esperienza certamente splendida. Viaggiare senza pensieri, ma scoprire il meglio del Paese: con il pacchetto organizzato dall’operatore de La Fabbrica dei Sogni difficile pensare che ci si possa annoiare. Ecco i dettagli dell’offerta:

CHECK-IN: Cina Seat-in-Coach

Itinerario: Italia, Pechino, Xian, Guilin, Shangai, Italia.
Durata: 11 giorni
PARTENZE: tutti i giorni
Quota a partire da: € 2.210 a pax  (base 2 persone)
La quota include: I voli internazionali da e per l’Italia (tasse aeroportuali escluse) – I pernottamenti negli hotel menzionati in camera doppia con prima colazione (4 / 5*) – I pasti indicati nel programma – Tutti i trasferimenti in veicoli con aria condizionata –  I voli Pechino / Xian / Guilin / Shanghai (tasse aeroportuali incluse) – Le visite e gli ingressi ai monumenti citati – Servizio di guida parlante italiana in ogni città
La quota NON include: Tasse aeroportuali voli internazionali  – Pasti non menzionati – Facchinaggio negli aeroporti e negli hotel – Visto obbligatorio di ingresso in Cina – Eventuali supplementi eccedenza bagaglio – Mance per autisti e guide + spese di carattere personale – Tutto quanto non espressamente indicato ne LA QUOTA COMPRENDE

Del resto la Cina è un mondo a sé che comprende passato e presente in un mix speciale. A tal proposito, vanta metropoli moderne, templi, paesaggi e rovine imperiali. Un itinerario di 11 giorni per scoprirla da vicino è quanto di meglio si possa sperare. Pechino, la Capitale, vi stupirà con i suoi viali diritti e le sue tortuose strafine. Mille le attrazioni da non perdere, come ad esempio la Grande Muraglia. C’è poi  Xi’an, in passato importante crocevia dei percorsi commerciali che andavano dalla Cina orientale all’Asia centrale. Oggi è molto importante a livello turistico. Vi si trova la  tomba dell’imperatore Qin Shi Huang con la famosa ’armata di terracotta’. Altri spunti d’interesse sono le mura antiche, il quartiere musulmano e il villaggio neolitico di Banpo.Guilin, vanta dei  paesaggi incantevoli su risaie verdissime, pittoreschi villaggi sulle rive, i boschetti di bambù, le piccole imbarcazioni di pescatori. C’è, infine, Shangai: ’la Parigi della Cina’ e anche ’la perla dell’Oriente’. Per informazioni: INFORMAZIONI: LA FABBRICA DEI SOGNI / T.O. T:  035/882115 – W: lafabbricadeisogni.biz

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>