Gardaland, nel 2015 una nuova attrazione

di Francesca Spanò Commenta

montagne-russe

Sarà inaugurata nel 2015, ma nei giorni scorsi, intanto, è stata posata la prima pietra dell’attrazione che dovrebbe conquistare tra una manciata di mesi, grandi e piccini. Il basamento è di colore arancione e nell’area l’idea è quella di creare le più grandi e adrenaliniche montagne russe che siano mai state viste in loco. La porzione del parco scelta è piuttosto vasta e va dal villaggio western fino a Flying Island e Space Vertigo.

I lavori sono iniziati solo da due mesi ma si parla di un successo annunciato. Per non dimenticare poi numeri. La parte interessata dal progetto si estende su oltre 13mila metri quadrati, che sono gli stessi della superficie alare di 25 Boeing 747 Jumbo. La profondità arriva fino a 14 metri e ci sono oltre 200 pali di fondazione per ancorare la struttura al terreno. Per completarli sono tati utilizzati 1.000 metri cubi di calcestruzzo. A sorreggere il lavoro terminato, comunque, ci penseranno 50 colonne. Gli scavi sono partiti da tempo, ad opera di circa 30 operai e i visitatori, al momento, sono presi da grande curiosità rispetto al mistero intorno a quello che diventerà operativo dal 2015. Qualcosa ma nulla di più, viene raccontato sul sito gardaland2015.it.

Un modo per moltiplicare ancora di più gli ingressi in un parco divertimenti tra i più noti in Italia che non ha bisogno di presentazioni. Uno dei punti forti che ha permesso una rapida crescita nel tempo è proprio la capacità di reinventarsi, di adeguarsi ai tempi e alle esigenze, partendo dai più piccoli fino ad arrivare agli adulti.

Le montagne russe in costruzioni non dovrebbero essere spettacolari solo per Gardaland ma per l’intero Stivale. Ad oggi non ne sono state realizzate di simili e così imponenti, tanto che in molti potrebbero giungere solo per vederle e provarle. Il brivido è garantito ed è quello che tutti vogliono provare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>