Viaggi green in Italia in Bed&Breakfast

di Valentina Commenta

Viaggi green in Italia? La sostenibilità, a quanto pare, nel nostro paese fa rima con B&B. E’ quello che emerge da un recente studio condotto da Trip Advisor in cui il nostro paese si piazza come una delle realtà più attente all’ecologia ed all’ambiente.

Ed i Bed&Breakfast sembrano incarnare più di tutti l’attenzione verso il verde per ciò ch concerne i viaggi. Mantenendo comunque un buon rapporto qualità prezzo, un fattore da non sottovalutare, soprattutto quando si parla di vacanze.  E se fa piacere sapere che vi sono molte soluzioni perfette ed eco-sostenibili in tutto il territorio anche con prezzi inferiori ai 150 euro, è altrettanto importante che dall’indagine di TripAdvisor risulti che è il viaggiatore italiano stesso a ricercare soluzioni di viaggio che siano attente all’ambiente.

Vediamo però insieme quali sono le caratteristiche che rendono i Bed&Breakfast soluzioni più green di molti altri hotel a pensione completa sul territorio.

  • Sistema di illuminazione centralizzato nelle camere che spenga tutte le luci quando si lascia la stanza rimuovendo la chiave magnetica dal dispositivo a parete
  • Programma riutilizzo di asciugamani/biancheria
  • Lampadine e illuminazione a basso consumo

E va sottolineato: nonostante si provi un’iniziale diffidenza nei confronti delle offerte green italiane, la realtà dei fatti canta tutta un’altra storia. Il green in Italia funziona e attira: Certo, vi è ancora il bisogno di perfezionare molto prima di raggiungere davvero l’eccellenza in materia di eco-sostenibilità, ma è al contempo innegabile che le soluzioni attualmente a disposizione rappresentino una buona base per poter costruire efficacemente vacanze eco-solidali in grado di non deludere.

Photo Credit | Thinkstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>