Transavia.com, nell’anno finanziario 2007/2008 fatturato di oltre 719 milioni di euro

di Redazione Commenta


Nell’anno finanziario 2007/2008 conclusosi lo scorso 31 marzo, transavia.com ha registrato un fatturato di oltre 719 milioni di euro, con un incremento di oltre il 5% rispetto all’anno precedente. La compagnia ha potuto chiudere in utile per il 30° anno consecutivo, nonostante il forte incremento dei costi operativi, che ammontano a 691 milioni di euro (+6% rispetto all’anno precedente). Il risultato al lordo delle imposte sulle entrate è stato di 18,1 milioni di euro; nell’anno fiscale precedente il risultato si era attestato a 28 milioni di euro. Il dato inferiore del 2007/2008 è dovuto alla modifica dei piani pensionistici e ai costi di start up sostenuti per Transavia France.
Non considerando questi due fattori, iI risultati ottenuti nel 2007/2008 sarebbero stati superiori rispetto all’anno precedente di 5 milioni di euro. Durante l’anno finanziario 2007/2008 transavia.com ha venduto 6 milioni di posti, con un aumento del 6% rispetto all’anno precedente. La compagnia ha registrato un load factor medio pari all’ 85%, mentre il numero di passeggeri trasportati è stato di 5,4 milioni, con un incremento pari al 6% rispetto allo scorso anno.

Voli charter e di linea e servizi ai tour operator
A partire da novembre 2007, transavia.com ha incrementato il numero dei voli charter: questo cambiamento è dovuto in parte ai mutamenti delle condizioni di mercato. Sia nell’anno finanziario 2007/2008, sia in quello precedente, l’84% dei voli charter sono partiti dall’aeroporto di Amsterdam Schiphol e il 16% da aeroporti regionali.
Durante lo scorso anno, inoltre, transavia.com ha considerevolmente investito nei sistemi informatici per la comunicazione B2B. Uno dei risultati principali di queste operazioni è stato il miglioramento del servizio ai tour operator, che possono ora utilizzare i portali web Transpartner per controllare i posti ancora disponibili sui voli, acquistare direttamente posti individuali, oppure prenotare una Richiesta di Servizio Speciale (SSR).
Un segmento di business importante per transavia.com riguarda i voli di linea, con i quali la compagnia olandese ha servito 21 destinazioni durante l’estate 2007 e 25 per l’inverno 2007/08.
Nonostante il declino del valore del dollaro, il prezzo del carburante è salito ed ha costituito una minaccia sempre più grande nello sforzo della compagnia di ridurre i costi dei posti e quindi di diminuire il costo del biglietto per i consumatori. Le pesanti oscillazioni del prezzo del carburante e il tasso di cambio euro/dollaro rappresentano un forte elemento di incertezza riguardo ai costi.

Transavia France
Nel maggio 2007 è nata Transavia France, una joint venture tra Air France (che possiede il 60% della compagnia) e transavia.com (che ne possiede il 40%). La nuovo compagnia si è posizionata molto bene nel mercato francese dei voli low cost di linea e charter sotto il marchio “transavia.com” ed in conformità con l’identità della compagnia. Transavia France ha un suo management, mentre transavia.com con sede in Olanda fornisce la propria esperienza sui mercati specifici. Nell’estate 2007, Transavia France ha operato voli da Parigi/Orly (Sud) per nove destinazioni – tra cui Italia, Egitto, Grecia, Marocco, Spagna e Tunisia – con quattro aeromobili Boeing 737-800.
I risultati ottenuti da Transavia France si possono considerare più che positivi, nonostante le spese sostenute di start up.

Prospettive future
Per rispondere alla crescente richiesta dei tour operator, transavia.com opererà, nell’estate 2008, con una flotta di 34 aeromobili, due in più rispetto alla scorsa stagione.
Nel prossimo futuro, transavia.com si concentrerà nell’ottimizzare la redditività dei propri voli di linea, continuando a prestare molta attenzione all’yield management e pronta a migliorare il proprio network. La compagnia continuerà a focalizzare la sua strategia su una crescita redditizia nei mercati già esistenti o nuovi. Ciò implicherà l’introduzione di servizi aggiuntivi ed ulteriori opportunità di espansione dell’attività principale della compagnia in tutta Europa, attraverso il modello di business attuale o grazie a joint ventures e nuove acquisizioni.
transavia.com, infine, ha scelto di continuare ad investire nella Corporate Social Responsibility, raggiungendo un compromesso tra il fattore economico e il rispetto ambientale. Uno dei principi cardine della compagnia è quello di utilizzare una flotta giovane e moderna, che garantisce le più basse emissioni possibili di sostanze pericolose per la salute come l’anidride carbonica e l’ossido di azoto.

Transavia.com è una compagnia low-cost olandese del gruppo KLM/Air France che collega, in Italia, l’aeroporto di Amsterdam Schiphol con Milano Orio al Serio, Pisa, Napoli, Verona, Treviso e Amsterdam (Rotterdam) a Roma Fiumicino. I voli possono essere prenotati via internet: www.transavia.com.

Immagine | Transavia Boeing 737, di David Herrmann, da Wikimedia Commons, Licenza: GNU Free Documentation license – Version 1.2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>