Festival di Cannes: in vacanza a caccia di star. Ecco dove

di Blogger Commenta

Diretto da Ridley Scott e interpretato da Russell Crowe, Robin Hood inaugura il festival di Cannes, la rassegna cinematografica che si svolge nella famosa e mondana città francese dal 12 al 23 maggio. Capitale delle arti cinematografiche, Cannes accoglie al Palais des Festivals, sul mitico boulevard de la Croisette, la 63.ma edizione del Festival cinematografico più chic del mondo, con cifre da record: più di 900 proiezioni, 30mila addetti ai lavori fra registi, attori, produttori, distributori, tecnici e giornalisti e più di 290mila spettatori attesi nelle sue sale.

TRA LUSSO E STAR
Per Cannes il Festival è un importante appuntamento culturale e mondano ed è soprattutto una vetrina per chi vive di cinema e per chi sogna di entrarne a far parte. Lustrini, mondanità, lusso, eleganza, feste esclusive: ogni anno a metà maggio Cannes attira viaggiatori, cinefili, professionisti e curiosi da tutto il mondo, che per dieci giorni vivono accanto ai loro divi e possono avvicinare i protagonisti del leggendario star system.

IL PALAIS DEL FESTIVAL
Amato da molti, detestato da altri che lo considerano un “bunker”, il Palais è da anni il cuore del Festival, con cinque auditorium da 150 a 2.300 posti, tra cui il grand auditorium Louis Lumière e il théâtre Claude Debussy, una quarantina di sale, 35mila metri quadrati di spazi espositivi e splendide terrazze che si affacciano sulla baia di Cannes incorniciata dal massiccio dell’Estérel delle Alpi marittime. Davanti al Palais c’è la statua di lord Brougham che sembra sorvegliare il passaggio della gente sulla Croisette. Si deve proprio all’aristocratico inglese la fama di Cannes come luogo di villeggiatura, esclusivo e mondano.

L’HOTEL CARLTON
Ai primi del Novecento Michele di Russia, su iniziativa del magnate Henry Ruhl, fece aprire l’hotel Carlton e due sale da gioco, costruite vicino al Suquet, il quartiere popolare più affascinate della città.

LE VIE DELLO SHOPPING
La città francese comincia a mostrare il suo aspetto patinato lungo rue d’Antibes, la via principale dello shopping situata a sud della città. Sempre in direzione sud sorge l’enorme palazzo del Festival, accanto al porto vecchio, da dove si allunga la promenade più famosa di Cannes: il magnifico boulevard de la Croisette, uno dei più eleganti del mondo, fiancheggiato da alberghi leggendari, all’ombra di pini e palme, tra mimose, glicini, oleandri, buganville e aiuole curate da centinaia di premurosi giardinieri.

GLI HOTEL PIU’ IN
Nei palazzi storici che fiancheggiano il viale sorgono hotel lussuosi, che oggi sono un appuntamento fisso e non soltanto durante il festival del cinema: lo sgargiante Noga Hilton, al civico 50, dispone di un ottimo centro benessere, il Grand Hôtel, il più antico della Croisette al numero 45 del boulevard, è affascinante e ricco d’atmosfera, La Malmaison ospita al numero 47 mostre d’arte e al civico 58 il Carlton Intercontinental, costruito nel 1912, è considerato un “monumento nazionale” per il suo salone con colonne di marmo, capitelli dorati e il soffitto affrescato. Nel suo Bar des Célébrités sono passati un gran numero di attori e attrici come attestano le fotografie appese un po’ ovunque alle pareti. Frequentazioni altrettanto importanti può vantare il Majestic Barriére, inaugurato nel 1926 sul luogo dove sorgeva il Beau Rivage costruito nel 1863.
Lo stile art déco accomuna il Majestic, icona di eleganza e lusso, all’hotel Martinez, anch’esso albergo di gran lusso inaugurato poco tempo dopo e un po’ più defilato sulla Croisette, al civico 73. Il Martinez è il più grande dei palais in attività con oltre quattrocento camere fra cui due suite-terrazza da 500 metri quadrati l’una al settimo piano con vista mare e con l’assistenza di un maggiordomo.

DOVE SCOVARE I VIP
Per il Festival vi sbarcano le star del cinema, spesso riprese sulla spiaggia privata prospiciente, con bar, ristoranti e oltre 400 posti all’ombra. Molti invece si rifugiano nella Spa Martinez, al settimo piano dell’hotel, nelle zone relax o nella palestra. A volte i clienti del mondo dello spettacolo hanno richieste originali, come una celebre pop star americana che, per timore dei paparazzi, fece rivestire i vetri della sua suite con nastro adesivo nero in modo da non far filtrare il più piccolo filo di luce. Sempre nell’albergo, La Palme d’Or, il ristorante gastronomico dello chef Christian Sinicropi che vanta due stelle Michelin, è una delle tavole preferite dai protagonisti del Festival: qui e sulla bella terrazza sopra il ristorante, affacciata sulla piscina e la Croisette, è impossibile non trovare i divi del cinema. Con il bel tempo il servizio si sposta anche sull’altro lato della Croisette, in riva al mare, sui tavoli della ZPlage che a partire dalle 18 offre cocktails esclusivi e ospita feste che durano fino alle prime luci dell’alba.
Un’altra delle mete preferite del mondo del cinema durante il Festival è il Palais Stéphanie, al civico 50 della Croisette, che, a differenza degli altri hotel, vanta uno stile assolutamente moderno. La terrazza all’ultimo piano ha una delle viste migliori sulla Croisette e sulla baia e ospita feste principesche; così come Le Moulin de Mougins, hotel e ristorante esclusivo dello chef Roger Vergé situato a 8 chilometri da Cannes in un mulino del XVI secolo, che ha sempre ospitato le ceni dell’Amfar, tradizionale e mondanissimo appuntamento della kermesse cinematografica che raccoglie fondi per la lotta contro l’Aids. Quest’anno toccherà all’Hôtel du Cap-Eden-Roc di Cap d’Antibes, quando il 20 maggio riunirà le star in una grande festa che vedrà battitrice d’asta, come sempre, l’attrice Sharon Stone.
Il Blue Bar di fronte a Christian Dior all’angolo tra la Croisette e rue André, Pavillon Croisette al civico 42 e Planet Hollywood sono alcuni dei locali più frequentati durante il Festival. D’altra parte le notti di Cannes contano su un’offerta infinita di tentazioni, a partire dai tre casinò: il Barrière Croisette (www.lucienbarriere.com), a fianco del Palais des Festivals, il Barrière Les Princes, al centro del boulevard, e il Palm Beach Casinò sulla punta della Croisette. Durante i giorni del festival del cinema anche i casinò registrano grandissime affluenze: pochi sono gli attori e le grandi star del cinema che rinunciano a una puntata veloce ai tavoli verdi.

GLI INCONTRI CON LE STAR
Il modo per vedere più da vicino personalità più o meno famose del mondo del cinema rimane comunque quello di mettersi in coda davanti alla scalinata del Palais. La salita dei gradini rivestiti di rosso è il rito più importante del Festival e due sono gli appuntamenti fissi: alle 19,30 e alle 22,30 di ogni sera. Il rigido protocollo prevede, come regola generale, che siano il regista, il produttore e i due attori principali del film a salire insieme le scale, con il saluto della Guardia repubblicana o dei gendarmi in alta uniforme. E’ una cerimonia che si ripete da più di sessant’anni e che ogni anno rinnova il suo fascino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>